“RUVO SOLIDALE – GENERA BELLEZZA”, SELEZIONATI I PROGETTI VINCITORI DELL’AVVISO PUBBLICO

Selezionati i quattro progetti vincitori dell’avviso pubblico “Ruvo Solidale Genera Bellezza” promosso dall’Assessorato al Benessere e Giustizia Sociale del Comune.

L’avviso metteva a disposizione di enti del terzo settore, associazioni o organizzazioni di volontariato fondi di bilancio per complessivi 12.000 euro da destinare a progetti di inclusione rivolti a terza età, infanzia e adolescenza e persone con disabilità con l’obiettivo di valorizzare e sostenere le azioni che la rete delle associazioni, del volontariato e degli oratori mette in campo quotidianamente sul territorio.

Tra le dieci proposte progettuali pervenute la commissione esaminatrice ha individuato: per l’area disabilità il progetto dal titolo “Piccole danze future” proposto dall’Associazione Culturale “Menhir”, con il partenariato dell’associazione CON.TE.STO e dalla Ruvo Servizi (area educativa per minori); per l’area disabilità il progetto dal titolo “Ritratti di Luce” proposto dall’Associazione Culturale “La luna nel letto” con il partenariato dell’Albero dei desideri (Ruvo Servizi); per l’area minori il progetto dal titolo “A Posteriori” proposto dalla Cooperativa “Comunità Oasi 2 San Francesco ONLUS” con il partenariato dell’associazione “Apulia Center for art and tecnology” e del Bio distretto delle Lame; per l’area anziani il progetto dal titolo “Generazione in gioco” proposto dall’Associazione “Un mondo di bene 2.0 APS” in partenariato con l’Associazione “Armonie di Vita”.

A ognuno dei progetti andrà un contributo di 3.000 euro.

“La collaborazione dell’amministrazione con le realtà del terzo settore ruvesi – ha detto l’assessore al Benessere e Giustizia Sociale Nico Curci – è strettissima; il mondo dell’associazionismo, del volontariato e degli oratori, rappresenta, nel suo vissuto quotidiano, l’esperienza più autentica per costruire una comunità capace di generare benessere e giustizia sociale.

L’avviso “Ruvo solidale Genera Bellezza” vuole valorizzare le tante realtà che si prendono cura della parte più fragile della comunità; non è il primo e sicuramente non sarà l’ultimo.

Sono stati proposti dieci progetti, tutti impregnati di intensa solidarietà, che hanno visto la partecipazione complessiva di venti associazioni, dei due Circoli didattici Bovio e San Giovanni Bosco e del Bio distretto delle Lame. Dei dieci progetti, anche i sei non selezionati in questa prima fase, contengono percorsi educativi molto interessanti, troveremo il modo di farne tesoro.”

Per le persone disabili e per le persone anziane l’avviso chiedeva la realizzazione di laboratori culturali e ricreativi anche a domicilio, di attività di inclusione e supporto per i caregiver (familiari, assistenti familiari, badanti), di azioni volte a favorire la partecipazione alla vita sociale e culturale delle persone non autosufficienti.

Per l’area minori verranno supportati progetti di agricoltura sociale, di scambio intergenerazionale, affido culturale, di inclusione per bambini e famiglie migranti, azioni socioeducative per contrastare fenomeni di devianza minorile e di educazione ambientale ed alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: