RUVO SETTE BELLEZZE IN FILA

Dalla Lega A alla B, dalla Virtus Bologna a Ruvo di Puglia, passando per Orzinuovi e Vigevano: tutte accomunate da un unico fattore, l’imbattibilità. La Tecnoswitch scaccia le streghe battendo la Virtus Cassino al termine di un match di un’intensità incredibile e con dei cambi di regia repentini e continui. La settima in fila proietta Ruvo in posizione avanzata, con una gara in meno rispetto alle antagoniste. Un tuffo in avanti oltre l’energia, la fisicità dei laziali, un tuffo nel passato attraverso le belle prestazioni di Kekovic e De Leone, un tuffo nel cuore dei ruvesi dove questa squadra ha un posto fisso. Il quasi sold out all’ottava giornata dimostra quanto bene questa società stia lavorando. Comincia subito forte Ruvo con Gatto che ne mette 8 dei 13 complessivi ruvesi. Biancoazzurri che vanno sotto nel parziale, magari un avvio lucido. L’energia di Cassino si fa sentire e manda gli ospiti avanti di uno al 10′. Nel secondo quarto il terzo fallo fischiato a De Leone scolla Cassino. La difesa della Tecnoswitch alza il livello e i laziali vanno alla deriva non soddisfatti dell’arbitraggio. La panchina di Cassino becca due tecnici in rapida successione: senza coach Russo e con tanti liberi a disposizione gli ospiti arrancano. La Tecnoswitch toccano il +13 come massimo vantaggio ma a cavallo dell’intervallo lungo subiscono il ritorno in partita di De Leone e compagni. Bene Milosevic, Ruvo concede troppo sottocanestro e il risultato è quello della parità ritrovata a quota 52. I due ex fanno male ai biancoazzurri che trovano in Ghersetti l’uomo della provvidenza. Quando il n. 12 esce per cinque falli, tocca ad Ammannato prendersi sulle spalle la squadra ruvese: un rimbalzo pesante, un blocco decisivo per il suo play, tanta fisicità. Gatto e soprattutto Burini nel finale spaccano la partita con Cassino che non rientra più. Canta il pubblico di Ruvo, con la capolista che si conferma tale.

Tecnoswitch Ruvo – Virtus Cassino 72-66
(17-18, 41-32, 52-52)

Ruvo: Toniato 6, Gatto 16, Pirani 2, Burini 14, Diomede 15, Sbaragli Gianl. n.e., Sbaragli Gianm. n.e., Di Terlizzi n.e., Ammannato 4, Ghersetti 11, Fontana 4. Coach Campanella

Cassino: Gay 11, Kekovic 16, Brigato 10, Teghini 10, Milosevic 10, Frizzarin, Truglio n.e., Pacitto n.e., Paunovic 2, De Leone 7, Gambelli n.e., Arrighini n.e., Coach Russo

Arbitri: Fiore di Casal Velino e Roberti di Napoli

Note: due tecnici alla panchina della Virtus Cassino sono costati l’espulsione a coach Russo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: