Home Attualità RUVO E I RIFIUTI: LA VICENDA DI TESORO EVIDENZIA IL MALUMORE DEI...

RUVO E I RIFIUTI: LA VICENDA DI TESORO EVIDENZIA IL MALUMORE DEI CITTADINI

828

Vicenda grottesca ma che la dice lunga sullo stato delle aree pubbliche ruvesi. In molte parti della città i cittadini segnalano la presenza di rifiuti, ma nessuno interviene per riportare alla normalità quelle zone. Negligenze che creano malumori e rendono la città sporca. E alzi la mano chi la pensa diversamente.

Da una parte l’incuria dei cittadini, dall’altra l’incapacità di un’azienda di soddisfare i ruvesi. Da questa bolla di sapone Ruvo non ne esce, in attesa del bando pubblico qualcuno si arma di guanti e ripulisce il bene pubblico.

E’ la storia di Francesco Tesoro, 38 anni, che stanco di molteplici richieste, mai soddisfatte, si è armato di guanti e buona pazienza per ripulire un pezzo di terra di via Renato Dell’Andro. L’incuria di quella zona è finita più volte in Consiglio Comunale, ma nulla è mai cambiato.

Stanco degli odori provenienti da quel cumulo di rifiuti, Tesoro ha preso l’iniziativa di ripristinare lo stato dei luoghi. Ingenuamente ha finito, poi, per sporcare la sede stradale beccandosi una multa dalla Polizia Locale per aver violato le norme del codice della strada di cui all’art. 15, perchè degradava la strada depositandovi rifiuti di ogni genere. Infrazione compiuta, anche se le finalità del cittadino erano tutt’altro che negative.

L’ilarità della vicenda sta nella sanzione accessoria infilitta che si aggiunge ai 26,00 € ricevuti: “ripristinare lo stato dei luoghi”. In pratica, Tesoro avrebbe dovuto ributtare i rifiuti nell’area pubblica ripulite grazie al suo impegno.

In quell’area vi era di tutto: bottiglie, lattine, calcinacci, vecchi indumenti. “Tappa preferita per i ratti. Dopo mesi di segnalazioni a vuoto era necessario intervenire”, spiega il cittadino. Il suo errore è stato quello di sporcare il manto stradale: “Non avevo ancora finito quando sono arrivati i vigili”, commenta Tesoro.

Su facebook i video in diretta realizzati nella giornata del 16 agosto a documentare l’accaduto.

“Ho cercato di fare il bene per il paese, ma per i vigili stavo solo sporcando la strada. Mi hanno fatto sembrare un delinquente, perchè secondo loro ho fatto qualcosa che non avrei dovuto fare”, l’esclamazione finale di Tesoro.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome