Home Attualità RUVO DI PUGLIA PIANGE LA PROFESSORESSA PIA OLIVIERI

RUVO DI PUGLIA PIANGE LA PROFESSORESSA PIA OLIVIERI

2991

Nel pomeriggio di ieri si è diffusa la notizia che Ruvo non avrebbe mai voluto ricevere: Pia Olivieri non c’è più. Tanti sono stati coloro che hanno voluto affidare alla propria pagina facebook un ricordo della prof.ssa Oliveri, Europeista convinta, Assessora alla Cultura nel 1996 e presidentessa della sezione cittadina dell’Associazione culturale AEDE.

Una donna che alle doti professionali univa quelle umane e la cui scomparsa lascia un grande vuoto nel nostro paese ma ancheun segno profondo nella storia e cultura della nostra comunità”, così come scritto nella nota del Presidente della Pro Loco di Ruvo di Puglia e dal Consiglio di Amministrazione.

A tutti noi – si legge nel post – il difficile compito di tramandare e non disperdere quanto è riuscita a realizzare”.

Un impegno a raccogliere il testimone lasciato dalla prof.ssa Olivieri, donna di “immensa umiltà e disponibilità, accanto ad una rara intelligenza e competenza” è stato esplicitato anche da Mario Di Puppo, il quale ha affidato la propria stima nei riguardi della stessa ad un post pubblicato sulla propria pagina facebook: “Avrebbe potuto imporre il suo splendido curriculum – si legge – e invece si rapportava con tutti sempre con grande semplicità. Sono le maniere gentili e genuine il segno degli uomini e delle donne grandi!”.

Un pensiero alla compianta prof.ssa è stato rivolto anche dalla sezione cittadina di Rifondazione Comunista che l’ha definita come una “Organizzatrice infaticabile, custode di quella piccola ma vivace realtà che è l’AEDE nella nostra città, capace di coniugare cultura e attenzione per l’attualità. Ma anche disposta a confrontarsi e discutere sui temi più caldi della politica italiana e internazionale. Si spegne – si legge a conclusione della notauna delle personalità più intelligenti e critiche della nostra città, il suo contributo e il suo sorriso ci mancheranno moltissimo. Le sia lieve la terra”.

Una donna educata, solare, piena di umanità e sempre propositiva, così come emerge dal ricordo dell’ex Sindaco Matteo Paparella e di Nicola Bucci, ma anche con la costante voglia di impegnarsi a favore della comunità, come affermato da Onofrio Caputi Iambrenghi che ha affidato alla propria pagina facebook un ricordo dei loro incontri, dal primo avvenuto anni fa in quel di Terlizzi “in quel ingenuo Gruppo di Azione Sociale”, agli ultimi saluti dal balcone di fronte. “Eravamo ingenui, ma con tanta voglia di impegno civile, di sporcarci le mani, quella voglia che poi tu fattivamente hai realizzato nella tua esperienza amministrativa e associativa – si legge nel post – Ne sono testimonianza le iniziative (tante!) che ideavi e portavi a termine, col tuo sorriso dolce; lo stesso sorriso che donavi ai tuoi studenti fortunati, che ti amavano”.

Anche il Sindaco Chieco ha voluto omaggiare la prof.ssa Olivieri “Una donna d’altri tempi che sapeva però interpretare il presente e guardare sempre al futuro. Le sue passioni culturali, il suo forte senso civico, il suo amore per la città ci mancheranno molto”. In un post pubblicato nella serata di ieri, il primo cittadino, in nome dell’Amministrazione e dell’intera città, ha voluto esprimere la vicinanza ai familiari e agli ex studenti della compianta professoressa “donna vivace e colta, formatrice di tante coscienze ruvesi, mancata oggi per una grave malattia. Instancabile animatrice di iniziative culturali aveva tante grandi passioni: la letteratura, l’Europa, di cui era fervente sostenitrice, la scuola, l’insegnamento e i giovani, che amava profondamente. In passato era stata anche assessora al cultura del nostro Comune. Negli ultimi anni aveva continuato a partecipare attivamente alla vita culturale della città, organizzando incontri pubblici, presentazioni di libri, aderendo al Patto per la lettura con l’associazione AEDE della quale era presidente”.

Un costante impegno nella vita culturale della città, nella condivisione di idee e realizzazione di importanti progetti, è stato testimoniato anche dall’Assessore alla Cultura, Monica Filograno: “La ricorderò così, come una donna colta e tenace, che amava stare con gli altri e promuovere cultura per i più giovani e con quel senso delle istituzioni che oggi fatica a farsi strada”.

Le esequie della prof.ssa Pia Olivieri si terranno questo pomeriggio alle ore 16:30 presso la Chiesa di San Michele Arcangelo.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome