ROMA AMARA, TECNOSWITCH KO CONTRO LA LUISS

Tecnoswitch ancora alla ricerca di sè stessa e di adattarsi alla categoria superiore. La Luiss Roma fa un sol boccone dei ruvesi, vincendo 75-60 sul proprio domicilio. Squadra romana capace di metterla sul piano agonistico e della corsa, Ruvo che deve crescere parecchio soprattutto sul piano dell’adattamento a giocare a certi ritmi e con una sostanza fisica differente.

Le cifre nel basket non sbagliano mai: 46 a 29 in favore dei romani la lotta a rimbalzo, ben 19 le palle perse dai ruvesi. Difficile con questi numeri portare a casa la posta in palio, contro qualsiasi avversario e squadra a prescindere dalla categoria. Ruvo confusionaria in fase di impostazione, troppo permissiva in difesa. In attacco è stato prolifico il solo Matteo Bini, mentre dall’altra parte Gellera ha fatto la differenza a rimbalzo, Tamburrini e Pasqualin hanno dominato le danze.

Partono forte i padroni di casa con Ruvo che non riesce a restare in partita, spazzata via dall’agonismo dei padroni di casa. Si pianta sul 9-9 del 3′, da quel momento la Luiss piazza un parziale di 12-0 che Ruvo non sarà mai capace di ricucire. Bini è il miglior realizzatore ruvese, ma si carica di falli. Dalla panchina magro l’apporto per coach Patella che prova a cambiare più volte le carte in tavola senza mai ritrovare il bandolo della matassa (26-13 al 10′). Gli universitari giocano ai loro ritmi, mentre Ruvo accetta passivamente e in attacco sbaglia i canestri che più volte potrebbero rimandarla a contatto diretto con gli avversari (45-26 al 20′).

Ruvo è sotto media realizzativa, poco lucida, poco intensa: il risultato è che gli universitari fanno quel che vogliono e ritrovando Infante nel momento cruciale della partita. Ruvesi che ci provano ma non scendono mai sotto il -10.

Secondo boccone amaro esterno per i ruvesi che giovedì alle 21.00 scenderanno in campo a Bisceglie.

LUISS Roma – Tecno Switch Ruvo di Puglia 75-60

LUISS Roma: Tamburrini 17, Infante 12, Pasqualin 9, Bonaccorso 9, Di Carmine 8, Fiorucci 6, Navarini 5, Martino 5, Gellera 2, D’argenzio 2, Garofalo 0. Coach Paccariè.

Tecnoswitch Ruvo di Puglia: Bini 19, Laquintana 14, Bertocco 9, Di Salvia 6, Ochoa 5, Bonfiglio 5, Dushi 2, Ippedico, Barnaba n.e., Eremita n.e.. Coach Patella.

Arbitri: Grappasonno di Lanciano (CH) e Giambuzzi di Ortona (CH).

Parziali: 26-13, 45-26, 57-45, 75-60

Note: fallo tecnico alla panchina del Ruvo, antisportivo alla Luiss Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: