REPORT ASL, LEGGERA RIPRESE DEI CONTAGI

Due nuovi casi nell’ultima settimana a Ruvo di Puglia. Incidenza dell’8%.

Per quanto riguarda la campagna vaccinale, sono 25.893 i ruvesi ad aver ricevuto almeno una dose. A 15.900 è stata somministrata solo la prima; 9.993 hanno ricevuto entrambe le dosi.

Il report di questa settimana evidenzia alcuni importanti passaggi della campagna vaccinale: il 50% dei baresi vaccinabili (dai 12 anni in su) ha completato il ciclo vaccinale e il 73% ha ricevuto almeno una dose e, tra questi, la metà dei 20-29enni (50%) e quasi un terzo (29%) dei 12-19enni. Parallelamente si registra una leggera ripresa del tasso di contagi, che passa da 3,7 a 5,3 casi settimanali per 100mila abitanti ma resta comunque contenuto.

La circolazione del virus Sars Cov-2 nell’area provinciale di Bari permane in ogni caso generalmente bassa. I Comuni a zero contagi sono 19, restano a quota 9 quelli con un solo caso settimanale. La città di Bari conferma i buoni dati di sette giorni fa, con un tasso settimanale di 4,1 casi per 100mila abitanti, in lievissima flessione.

La campagna vaccinale anti-Covid, anche nell’ultimo periodo considerato (9-15 luglio), ha garantito la somministrazione di circa 79mila dosi di vaccino, per un totale di 1.371.511 vaccini iniettati dal 27 dicembre ad oggi. Nelle sole strutture della ASL Bari sono state somministrate 1 milione e 282mila dosi.

Grazie alla quantità ragguardevole di vaccinazioni e alla regolarità e continuità delle somministrazioni, la popolazione vaccinabile dell’area provinciale barese è già coperta per il 73%, mentre esattamente il 50% ha concluso il ciclo vaccinale. Soglie superate nella città di Bari, in cui il 75% dei residenti ha ricevuto almeno la prima dose e il 53% ha ultimato il ciclo di immunizzazione.

La copertura vaccinale sta avanzando costantemente in tutte le fasce di età, in questa fase in modo particolare tra i più giovani. Adesione elevata nelle decadi 50-59 anni (85% vaccinato con prima dose), 40-49 anni (75%) e 30-39 (62%).

Decisamente rilevanti le percentuali di immunizzazione nella popolazione dai 60 anni in su: il 93% ha fatto la prima dose e il 74% ha completato il ciclo.

Si sottolinea, infine, l’importanza di continuare ad aderire con convinzione alla campagna di vaccinazione, senza però trascurare di mantenere un atteggiamento prudente: vaccini e comportamenti corretti (distanziamento, igiene delle mani, uso della mascherina ove necessario) restano gli strumenti principali per contrastare efficacemente la pandemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: