Questione espropri, il centrodestra fa chiarezza: «Il centrosinistra ha gestito male la situazione»

Un lungo comizio per affrontare quello che è stato definito il «problema dei problemi»: la questione legata agli espropri, motivo principe della gravissima situazione nella quale versano le casse comunali ponendo – come è stato affermato dal palco dal candidato sindaco Antonello Paparella – il Comune in una linea molto vicina al default.

A discutere dell’argomento è stato il consigliere comunale uscente Matteo Paparella, voce storica del centrodestra ruvese e sindaco di Ruvo dal 1990 al 1999.
Un racconto dettagliato dei fatti, nel quale Matteo Paparella non ha risparmiato di pronunciare nomi e leggere atti ufficiali, soffermandosi in particolare sul ruolo svolto dal sindaco Stragapede e successivamente dal Sindaco Ottombrini.
Una situazione certamente nota al candidato sindaco del centrodestra Antonello Paparella che dal palco di Piazza Castello ha attaccato le amministrazioni di centrosinistra di aver omesso di «attivare un gioco di squadra tra avvocati del comune e cooperativisti» per tamponare una «garibaldina fuori uscita di un CTU di Bari» che determinò i prezzi delle sentenze shock.  Anche Antonello Paparella mostra i documenti, sottoscritti all’unanimità dei consiglieri comunali, finalizzate ad esperire ogni strada di carattere amministrativo per evitare il tracollo finanziario dell’ente, nonchè quello dei soci  delle cooperative edilizie assegnatarie. «Perchè questo atto di indirizzo non è stato attuato?» si chiede Paparella, impegnandosi da sindaco a dare seguito a quanto stabilito dal Consiglio Comunale nel 2010 e mai applicato.
E coglie l’occasione per una stoccata verso il centrosinistra e Chieco che, a detta di Paparella,  «non può risolvere la situazione perchè candida nelle sue liste tutti gli attori che negli ultimi dieci anni hanno fatto parte delle amministrazioni del centrosinistra e del PD».
 
Il pubblico incontro è stato aperto dall’intervento di Raffaella Dell’Aere, che ha parlato di cultura e pubblica istruzione e del coordinatore regionale di Noi Con Salvini Rossano Sasso che ha caldeggiato lo slogan di Antonello Paparella: Ruvo ai Ruvesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: