Quei “folli” ragazzi della “Birbant Band”

Ruvo di Puglia. Citta d’Arte. Città di Musica. Un conservatorio a cielo aperto dove, quando passeggi per le sue vie, nel centro o in periferia, udirai sempre scale, arpeggi e vibrati, timidi o audaci, provenire dalla finestra semiaperta di una cameretta o di un salone. Quasi sempre sono ottoni, gli strumenti delle bande, patrimonio del Sud,  patrimonio di Ruvo di Puglia.

La banda a Ruvo di Puglia ha tanti volti. Solenne. Tradizionale. Ma anche funky e swing. Leggermente trasgressiva e  giocosamente “oscillante”, danzante. Come la “Birbant Band”, la street band fondata, nel 2011, dal Maestro sassofonista Vincenzo Jurilli (www.birbantband.it).

Ispirata alle marching band di New Orleans, che accompagnavano i momenti più importanti della vita dell’uomo, la street band rubastina  propone un vasto repertorio che spazia dal pop al jazz, da Michael Jackson a Dario Cecchini dei Funk Off, da Barry White a James Brown, omaggiando anche il cantautorato italiano con Fabrizio De Andrè e Pino Daniele. La sua anima “black music” affiora soprattutto nelle improvvisazioni affidate alle sei sezioni di fiati e percussioni e ai singoli musicisti.

“When the Saints go marching in” è il titolo di un celeberrimo gospel. Giocando, con il dovuto ossequio, con il titolo, si potrebbe dire “When the Birbant Band goes marching in”. Quando questo accade, quando i “birbanti” suonano “marciando” c’è buona muisca e divertimento.

Del resto i  Birbant Band hanno un nome, con semi allitterazione, che racchiude il loro spirito ludico, creativo e sperimentatore e ci si può permettere di “giocare” con la musica solo se si possiedono solide basi.

La vivace formazione ruvese si è esibita in gran parte del Sud Italia e ha partecipato a eventi musicali internazionali quali il Talos Festival a Ruvo di Puglia;  il Giullarte ad Avellino; la Fiera del Levante a Bari; lo Street Festival a Foggia; il Nokia Show a Bari e lo Smilewall a Napoli.

In divise anticonvenzionali, suonano nella Birbant Band Vincenzo Jurilli e Matteo Di Rella (sax alto); Mauro Altamura, Nicola Anselmi, Vincenzo Di Gioia, Pasquale De Palo (sax tenore); Max Zaza, Giuseppe Di Bisceglie, Marcello Giangregorio (sax baritono); Adriano Palmieri, Antonio Lobascio, Pasquale Di Salvia, Vincenzo Colaprice, Stefano De Astis, Luca Caputi (trombe); Pasquale Sciancalepore (tuba); Antonio Camerino, Gianvito Colummella, Tommaso Summo (percussioni).

In un video realizzato dalla “Joe Night Produzioni Video” di Giovanni Berardi è racchiusa tutta l’essenza della street band: i musici “birbanti”, partendo dal sagrato della Cattedrale di Ruvo di Puglia, marciano ritmicamente per il dedalo del centro antico ruvese e concludono la propria performance, tra storia e arte, gustando una fragrante focaccia e un buon rosato locale, ammanniti su un tamburo, in un estemporaneo banchetto di famiglia, dal momento che, per chi ne fa parte, la banda è una famiglia.

Momenti di gioia, anzi “un inno alla gioia”, claim della Festa della Musica che si celebra oggi, in tutta Europa, con esibizioni nei teatri, nelle piazze e in ogni luogo dove si possa fare musica. E Ruvo di Puglia, Città d’Arte e Città di Musica c’è.

Il video promozionale della Birbant Band è supportato da “Il Vinaio” di Daniele Roselli, Panificio Marcone, Itel e Ruvesi.it.

https://www.youtube.com/watch?v=l8JJMA6ez4A

 

(Foto © Raffaele Paparella)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: