Primo giorno di primavera: due giornate per onorare le Vittime innocenti delle mafie e la Poesia

Per Falcone
“La mafia sbanda,
la mafia scolora
la mafia scommette,
la mafia giura
che l’esistenza non esiste,
che la cultura non c’è,
che l’uomo non è amico dell’uomo.

La mafia è il cavallo nero
dell’apocalisse che porta in sella
un relitto mortale,
la mafia accusa i suoi morti.

La mafia li commemora
con ciclopici funerali:
così è stato per te, Giovanni,
trasportato a braccia da quelli
che ti avevano ucciso.”

Alda Merini
(da Ipotenusa d’amore, La Vita Felice, 1994) 

Questa lirica della grande Alda Merini, della quale il 21 marzo ricorre l’anniversario della nascita, racchiude la bellezza vivificante del primo giorno di primavera, dedicato alla Memoria delle vittime innocenti delle mafie e alla Poesia.

Il 21 marzo 2016 nella XXI Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, promossa dall’associazione “Libera” di don Luigi Ciotti e dall’associazione “Avviso Pubblico”, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica,  oltre 350.000 persone hanno sfilato in molte piazze italiane per ricordare le vittime innocenti del crimine organizzato, perché quando si parla di mafie si fa riferimento a un fenomeno non solo radicato in una determinata area geografica ma a un male dalla complessa conformazione che ha raggiunto una dimensione globale. A Messina, don Ciotti ha sfilato alla testa di un corteo al quale hanno partecipato i parenti delle vittime delle mafie.

Nelle piazze si leggono i loro nomi. Nomi conosciuti e nomi sconosciuti. Nomi di coloro che si sono esposti in prima persona nella lotta al crimine organizzato e nomi di chi si trovava per caso a passare in una strada mentre era in corso una sparatoria tra clan rivali, o di chi è stato testimone involontario di atti criminali.

Spesso sono nomi di ragazzi, gli stessi ragazzi da cui , secondo don Ciotti, arriva un messaggio forte. “Costruiamo – ha detto il coraggioso sacerdote -ponti di memoria e luoghi di impegno ovunque per sottolineare la trasversalità delle cose positive, ma anche  delle presenze criminali mafiose. Il nostro Paese ha bisogno di ponti: quelli che allargano le coscienze e traghettano le speranze. Abbiamo bisogno di un’opera quotidiana di cittadini responsabili capaci di tradurre la domanda di cambiamento in forza di cambiamento. Il problema ancora una volta sono un’accelerazione dei tempi e un chiarimento netto sulle priorità che Parlamento e governo devono darsi. C’è una grande riforma da fare in Italia: la riforma delle nostre coscienze”.

Coscienza, filo rosso che lega il giorno del ricordo delle vittime di mafia alla Giornata Mondiale della Poesia. L’Unesco ha istituito questa giornata proprio perché attribuisce alla poesia il ruolo di promuovere dialogo, comunicazione costruttiva e pace.

download

Significative sono state le parole del direttore generale dell’Unesco, Irina Bokova, nel suo messaggio dedicato a questa giornata “A volte la prima parola di una poesia è sufficiente per recuperare fiducia dinanzi alle avversità e trovare il cammino della speranza dinanzi alla barbarie…” Perché la bellezza della poesia, dell’arte  e della cultura ha realmente un potere salvifico. La consapevolezza di creare opere che ci avvicinano a Dio ci rende fiduciosi sulle sorti dell’umanità che non possono essere segnate solo dalla cieca violenza e dalla brutalità. Quindi sì, la poesia può salvare l’uomo dal male e quindi dalle mafie. Perché la poesia, lo ribadiamo, avvicina l’uomo a Dio che è Vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: