POLITICHE GIOVANILI: IL PROGETTO “UNA MURGIA DI IDEE” DEL COMUNE DI RUVO DI PUGLIA VINCE IL BANDO ANCI “FERMENTI IN COMUNE”

Il progetto “Una Murgia di idee”, promosso dall’Assessorato Comunale alla Cultura con delega alle Politiche Giovanili insieme a un’ampia rete di partner è uno dei 18 progetti finanziati in tutta Italia nell’ambito dell’Avviso Pubblico di ANCI “Fermenti in comune”.

Nella graduatoria nazionale, il progetto del Comune di Ruvo di Puglia si è classificato al quinto posto su 214 candidature arrivando davanti a diverse città capoluogo di provincia.

Il progetto “Una Murgia di idee” per la promozione delle Politiche Giovanili è il risultato di una coprogettazione che ha coinvolto, oltre al Comune, tutti i soggetti che hanno risposto alla manifestazione d’interesse emanata lo scorso gennaio, ovvero: Parco dell’Alta Murgia, The Hub Bari, DUC, La Capagrossa Coworking, Pro Loco, NUR, Bembè, Tra dire e fare, Osservatorio Astronomico Andromeda, Apulia Center, Bio Distretto delle Lame, Centro Studi Terrae, Coop. Soc. Chàrisma, Gruppo Speleologico Ruvese e Forum Giovani.

I 120.000 euro ottenuti con il finanziamento, assieme a 52.000 di cofinanziamento comunale, serviranno a far partire una serie di attività a totale conduzione giovanile, di ideazione, progettazione ed erogazione di servizi per i giovani e per il territorio.

“Ce l’abbiamo fatta e siamo felicissimi! – ha detto il sindaco Pasquale Chieco.

Vincono ancora una volta il nostro metodo di lavoro, la nostra capacità di fare squadra e di progettare. Dietro ognuna delle sigle coinvolte in questo progetto ci sono idee e persone pronte a mettersi in gioco. Dietro questo risultato ci sono l’ingegno e lo straordinario lavoro dell’assessora Monica Filograno e del suo ufficio. Dietro ogni finanziamento ottenuto ci sono la visione e l’impegno della nostra amministrazione sempre pronta a cogliere le sfide e a farlo insieme ai protagonisti dei processi.

Quando diciamo “abitare il futuro” a questo pensiamo: uno spazio e un tempo progettato e costruito insieme. Dove ci sia posto per tutte e tutti. Questa volta poi, fra la città e la Murgia. Con un obiettivo che ci sta davvero a cuore: la promozione dei giovani, del lavoro, dell’innovazione, delle loro capacità creative a servizio di tutta la comunità.”

“Una notizia che ci rende molto felici – ha detto l’assessora alla Cultura Monica Filograno – poiché rappresenta un nuovo importante risultato per il nostro Comune.

Ringrazio particolarmente Domenico D’Introno dell’ufficio Cultura dell’Area 6 che ha curato la procedura di candidatura del progetto.

Lavoreremo per creare un incubatore, un laboratorio digitale artigianale, una scuola diffusa e un hub turistico per promuovere il nostro territorio. Obiettivo del progetto è rinsaldare la connessione tra la città e la Murgia anche attraverso la rifunzionalizzazione di due luoghi: una parte dell’ex biblioteca in via Le Croci e  l’antico insediamento rurale di Torre dei Guardiani di lama Pagliaia.”

(immagine puramente indicativa della città e di repertorio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: