Parco dell’Alta Murgia. Cos’è immersive experience

Il progetto “Alta Murgia Immersive Experience” è finalizzato allo sviluppo di una esperienza digitale innovativa del parco nazionale, valorizzando il territorio e i beni del Sistema Ambientale e Culturale Alta Murgia, attraverso tecnologie immersive in realtà virtuale (V.R.) e realtà aumentata (A.R.).
Una rappresentazione Immersiva del parco dell’Alta Murgia
Il paradigma tecnologico è l’esperienza immersiva, oggi di grande attualità grazie alla diffusione dei visori di Realtà Virtuale, che stanno rivoluzionando il mondo digitale. Grazie a questi dispositivi, e ad altre soluzioni digitali, il visitatore dell’Alta Murgia vivrà in modo coinvolgente il patrimonio storico e naturalistico. Il progetto parte da una innovativa campagna di shooting a 360° in tutto il territorio , utilizzando varie tipologie di ripresa. Partendo dalle immagini immersive si sviluppa una nuova forma di rappresentazione e narrazione, attraverso inesplorate possibilità aperte dal linguaggio della Realtà Virtuale.
Un documentario immersivo e interattivo
La forma narrativa proposta è quella innovativo di un lungometraggio immersivo e interattivo. Il racconto si sviluppa a 360°, lasciando al pubblico la possibilità di esplorare le scene e, in luoghi ben determinati, di approfondire le tematiche in modalità interattiva. Si tratta di un format inedito, sviluppato ad hoc da Carraro LAB, che integra la narrazione sequenziale alla navigazione ipermediale. Il documentario immersivo è suddiviso in tre tematismi:
• natura e carsismo
• l’esperienza della tradizione
• i luoghi della cultura
A loro volta i tre racconti si suddividono in numerosi nuclei narrativi autonomi, che danno accesso a contenuti specifici in forma interattiva.
Un dizionario 3D per decifrare l’Alta Murgia
Visitando l’Alta Murgia ci si imbatte sistematicamente in termini ignoti, toponimi sconosciuti, che corrispondono alla biodiversità naturale e culturale che caratterizza il parco. Una sorta di “dizionario 3D” permetterà al pubblico di decifrare gli affascinanti toponimi dell’Alta Murgia, come lo jazzo, la gravina, il pulo, la lama…
Una piattaforma multidevice: dal parco al mondo.
La piattaforma tecnologica, anch’essa progettata ex novo, è multimodale si articola su vari device che corrispondono ai diversi contesti d’uso:
• nei musei dei comuni coinvolti (con proiezioni immersive e touch screen)
• in mobilità nel territorio (applicazioni per smartphone e tablet)
• in Internet da ogni parte del mondo. (contenuti accessibili da Pc e Browser)
L’elemento comune è il contenuto immersivo, in particolare il video a 360°, che viene fruito in modalità differenti.
Visori di realtà virtuale: uno stargate in Alta Murgia
La tecnologia più propria di “Alta Murgia immersive experience” è la Realtà Virtuale, che viene fruita nei centri visita ma anche in eventi promozionali in Italia e nel mondo, aprendo un vero e proprio “stargate” che permette di “teletrasportarsi” nel parco e nei siti archeologici e storici limitrofi. L’installazione fisica si basa su sedie girevoli, l’attrezzo ideale per la consultazione ergonomica del contenuto sferico. La grande portabilità dei visori VR ne permette l’uso in svariati contesti, come fiere, sale congressi, aeroporti, punti informativi.
Proiezioni immersive
Nei vari siti museali coinvolti vengono sviluppate, a cura di Pentagono, delle proiezioni immersive che permettono ai visitatori di entrare letteralmente nel mondo affascinante dell’Alta Murgia. Le proiezioni , che sfruttano la modalità narrativa classica, possono essere fruite collettivamente da gruppi di visitatori.
Touch screen per approfondire
L’approfondimento sarà possibile grazie a touch screen che permettono di procedere nella conoscenza di ogni nucleo specifico, mediante una esperienza individuale interattiva e quindi personalizzabile. Anche in questo caso , comunque, la modalità di accesso fondamentale è basata su contenuti a 360°.
Il museo diffuso nel parco sui device mobili
La dispersione dei contenuti sul territorio, permette la fruizione di una versione “Light”grazie ai dispositivi mobili dell’utente e alla realtà aumentata. Mediante APP create ad hoc, il turista può fruire dei contenuti immersivi anche muovendosi nel parco. Grazie alla realtà aumentata viene così creato un museo diffuso, una mappa di contenuti geoposizionati nei punti di interesse permette di consultarli on site (sul territorio). L’assenza di connettività in molte aree naturali nel parco richiede la creazione di APP interamente downloadabili con contenuti leggeri e ottimizzati. I sensori presenti nei dispositivi mobili (GPS, Bussola, Giroscopio) permettono di interagire con i contenuti della APP.
L’esperienza immersiva in Internet
La diffusione dei contenuti immersivi in Internet è la modalità per attrarre i turisti da tutto il mondo in Alta Murgia. In questo caso i contenuti immersivi vengono fruiti at distance (a distanza), e diffusi nei social network. Da pochi mesi le grandi piattaforme social media stanno abilitando queste nuove tecnologie, come i video a 360° in Youtube e Facebook. I contenuti arricchiranno i siti internet del parco, che in questo modo apriranno agli utenti delle vere e proprie pagine tridimensionali.
L’immagine innanzi tutto : visual first
La comunicazione visiva è centrale nel progetto “Alta Murgia Immersive Experience”.
Il linguaggio delle immagini viene prescelto anche per il valore interlinguistico, in un contesto aperto al pubblico internazionale.
Vengono adottati tutti i registri iconici:
– riprese video classiche e a 360 gradi
– animazioni 3D (ricostruzioni del passato, simulazioni scientifiche),
– foto 2d e sferiche (paesaggi, masserie, siti storici e archeologici) ,
– opere d’arte, disegni e grafica (si ricorre anche alla grande tradizione dell’arte pugliese).
Il super senso per scoprire il territorio – accessibilità virtuale
L’utente, in particolare il bambino, vive percezioni aumentate, diventa quasi un X-Men con superpoteri sensoriali:
• Si teletrasporta in un altro luogo (luoghi del parco)
• Viaggia nel tempo, nel passato e nel futuro (es: al tempo dei romani, o dell’uomo di Altamura)
• Vede attraverso pareti o oggetti (scorge l’olio nei vasi, i semi e germogli nel suolo, i fossili nel suolo…)
• Può volare (sopra paesaggi agrari, come un’ape sui fiori)
• Ha una super-vista (attiva con gli occhi hyperzoom di insetti sui fiori, trame di fibre vegetali e tessuti animali…)
Grazie ad esperienze ultra-sensoriali progettate con format educativi, si scopre PER IMMAGINI anche il SENSO delle cose, il loro significato profondo.
La realtà virtuale, installata nei centri visita, permette anche alle persone diversamente abili di accedere virtualmente anche ai luoghi naturali impervi.
Edutainment e apprendimento immersivo
miscere utile dulci
(lat. «mescolare l’utile al dolce» – Orazio).
Lo slogan di Orazio, che collega l’utilità dell’apprendere al gusto, è il principio pedagogico alla base del progetto per il parco nazionale Alta Murgia. Il percorso di Edutainment (apprendimento + intrattenimento) prevede due registri fondamentali: il video lineare e l’esperienza immersiva.
La narrazione multimediale viene realizzata grazie a diverse forme di video, che assolvono il ruolo di introdurre e trasmettere il contenuto educativo dell’area.
Dopo la narrazione, si introduce una esperienza immersiva, con una interattività soft che svolge il ruolo del “learning by doing”. L’immersività rappresenta la componente ludica e di intrattenimento, la gamification del contenuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: