Home Palazzo Avitaja PALAZZO AVITAJA: GLI ASSESSORI RIMETTONO LE DELEGHE NELLE MANI DEL SINDACO

PALAZZO AVITAJA: GLI ASSESSORI RIMETTONO LE DELEGHE NELLE MANI DEL SINDACO

937

E’ giunta in redazione la nota di Palazzo Avitaja riguardante il fatto che gli assessori hanno rimesso nelle sue mani il mandato:

“Questa mattina, nel corso del Consiglio Comunale convocato, tra l’altro, per approvare il bilancio di previsione 2015, a margine del dibattito riguardante il provvedimento, il sindaco di Ruvo, Vito Ottombrini ha annunciato che i componenti della giunta hanno rimesso nelle sue mani le deleghe assessorili.

“Oggi – ha dichiarato il Sindaco in Consiglio Comunale – abbiamo chiesto ai nostri concittadini qualche sacrificio in più, ma vogliamo accompagnare questa richiesta con l’offerta di un percorso amministrativo, di uno sprint finale orientato alla chiusura di molti processi già avviati (mi riferisco al definitivo sblocco del PUG, alla Ruvo Servizi, per la gara del nuovo progetto di illuminazione della città, all’apertura di Palazzo Caputi o, per meglio dire, il Museo della Cultura, alla riapertura della Casa di Riposo, al trasferimento del Centro disabili “L’albero dei desideri” presso i locali in fase di ristrutturazione dell’ex Polivalente e tanti altri progetti già pronti).

Per consentire questo rilancio – ha concluso Ottombrini – la giunta ha condiviso di mettere nelle mie mani le deleghe loro assegnate, in modo da consentirmi di aprire una rapidissima riflessione, scevra da condizionamenti, su come impostare l’attività di rilancio per i prossimi 8 mesi, certo che solo con un’azione finale solerte potremo valorizzare i tanti risultati che già siamo riusciti ad ottenere in questi 4 anni e 4 mesi.”

Parte dunque ora un percorso di riflessione con le forze della maggioranza per definire il programma di questo scorcio finale di consiliatura, e delle modalità migliori per realizzarlo.

Il bilancio di previsione 2015 è stato approvato con il voto favorevole dei 9 consiglieri di maggioranza presenti e con la contrarietà dei 5 consiglieri di opposizione”.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome