Home Attualità Il Museo Jatta perde visitatori rispetto al 2017

Il Museo Jatta perde visitatori rispetto al 2017

366

Se nel 2017 il l Museo Archeologico Nazionale Jatta era tra i primi dieci siti più visitati della Puglia con un numero di visitatori pari a 16.617, nel 2018 si registra una flessione: il numero di visitatori è stato pari a 13.607 – 3010 visitatori in meno –  con una variazione percentuale di -18,11%.

È quanto risulta dai dati Mibac 2018, provvisori e suscettibili di variazioni, relativi al visitatori e introiti dei musei, monumenti e aree archeologiche statali.

Le cause, strettamente legate alla carenza di personale – sono in corso vertenze con il Ministero – sono dovute sia alla chiusura del Museo in alcuni giorni, spesso di domenica, quando la città è meta di turisti, camminatori e visitatori provenienti dalle città limitrofe, sia all’apertura dello stesso in fasce orarie ristrette. Di questo problema, delle possibili soluzioni allo stesso e alla circostanza degli imminenti quanto improcrastinabili lavori di restauro è stato discusso durante il question time dell’assise consiliare dell’11 febbraio scorso.

Dal Mibac si apprende che «musei e siti archeologici statali sono stati visitati, nel 2018, da oltre 55 milioni di persone (55.504.372), con un incremento superiore ai cinque milioni rispetto all’anno solare 2017 (50.169.316).
L’incremento riguarda sia gli ingressi a pagamento, 24.938.547 nel 2018, 24.068.759 nel 2017, sia, in misura maggiore, gli ingressi gratuiti che passano da 26.100.557 del 2017 a 30.565.825 del 2018.»

Nella classifica dei primi trenta siti a pagamento più visitati in Italia otto si trovano nel Lazio, sei in Campania, cinque in Toscana, quattro in Lombardia, tre in Piemonte, due in Veneto e uno ciascuno in Puglia (Castel del Monte) e Friuli Venezia Giulia.

Il maniero federiciano, infatti, si colloca al ventottesimo posto, registrando un incremento percentuale pari 7,26% essendo passati dai 249.527 visitatori del 2017 ai 267.650 visitatori del 2018 (18.123 visitatori in più).

 

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome