MICHELE PINTO UNICO RAPPRESENTANTE DELLA PUGLIA ALLA FINALE DEI ROME WEB AWARDS

Gli RWA sono gli unici oscar italiani del web che ogni anno a Roma premiano le migliori opere filmiche prodotte per la rete.

Dopo i premi per la miglior regia e il miglior messaggio sociale vinti da Michele Pinto, nell’edizione di quest’anno il regista pugliese ha già fatto man bassa di ben 4 riconoscimenti da parte della giuria tecnica: miglior episodio pilota, miglior sceneggiatura di fantascienza, miglior attrice non protagonista e miglior scena in assoluto (la coreogarafia creata dal Maestro Valerio Gattulli).

La premiazione del 2015 pero’ deve ancora assegnare il gran premio del pubblico, quello che appunto verrà assegnato dai navigatori a casa che sono pertanto invitati a votare la loro opera preferita da oggi e fino a tutta lagiornata del 27 settembre.

Delle circa 80 opere iniziali, alla finalissima di questi giorni sono arrivate solo dieci opere tra cui l’opera di Pinto. Per votarlo e sostenere cosi’ un’opera Ruvese in un concorso internazionale basta andare sul seguente link: http://romewebawards.it/index.php/it/tournament-2015-it e cliccare sul tasto verde
Posto di fianco alla prima locandina, quella di BISHONNEN appunto.

Ricordiamo che in quest’ultima webserie, il visionario regista ruvese studia con finezza e audacia il rapporto tra Eros e Tanatos, amore e morte.

Il nucleo della storia è il profondo amore di un uomo per una donna, amore così intenso che si trasforma in forza distruttrice nel momento in cui lei decide di lasciarlo.

E lui, fedele alla promessa che un giorno le aveva fatto ” Io ti cercherei ovunque… nello spazio, nel tempo, nei sogni, nei ricordi…perchè tu sei parte di me” si oppone disperatamente a un destino di solitudine, infrangendo le leggi scientifiche e divine, trasformandosi in uno stalker.

Michele Pinto condanna questa forma di amore malato ma nello stesso tempo esamina l’animo dello stalker, individuando le sue cicatrici che lo hanno reso insicuro, fragile e distruttivo.

L’amore per Michele Pinto è fusione carnale e spirituale tra due persone che si rispettano e questo emerge nello splendido balletto che impreziosisce ulteriormente BISHONNEN. Votate e in tal modo darete un ulteriore contributo all’affermazione del cinema made in Puglia!

 
Veronique Fracchiolla
Stagista c/o ruvesi.it – Double P Communication

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: