MICHELE EMILIANO PROCLAMATO PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE IL 26 GIUGNO

Il 26 giugno 2015 Michele Emiliano è stato proclamato Presidente della Giunta Regionale della Puglia.La proclamazione ha avuto luogo nella sede della Corte d’Appello di Bari Di  seguito riportiamo il testo della proclamazione ad opera del Presidente dell’Ufficio Elettorale della Corte d’Appello di Bari e il discorso di insediamento del neo eletto Governatore della Puglia.

«L’Ufficio, compiute le operazioni indicate al paragrafo precedente, dichiara che il candidato alla carica di Presidente della Giunta Regionale, il Sig. Emiliano Michele, ha riportato nell’intera Regione la maggiore cifra elettorale pari a 791.498 voti validi. Rappresenta il 47,17% del totale dei voti validi conseguiti da tutti i candidati alla medesima carica. Pertanto, ai sensi dell’articolo 2 comma 2 della Legge Regionale 28 gennaio 2005 n. 2, alle ore 17,00 del giorno 26 giugno 2015, il Presidente dell’Ufficio proclama il Sig. Dott. Michele Emiliano eletto alla carica di Presidente della Giunta Regionale.»

Prende la parola Michele Emiliano, Governatore della Puglia:

«Devo ringraziare tutti coloro che hanno fatto funzionare questa complicatissima macchina elettorale e ovviamente anche tutti coloro che mi hanno votato perché è evidente che hanno riposto in me una grande fiducia. Una fiducia che si esprime in questa proclamazione, in un luogo che non mi è indifferente.

Questo è il luogo dove, per la prima volta nella mia vita, ho giurato sulla Costituzione della Repubblica Italiana come magistrato e a quella Costituzione ho dedicato tutta la mia vita e continuerò a farlo. Questo lo ribadisco oggi a chiunque possa avere qualche dubbio e ovviamente non riesco a trattenere l’emozione di questo momento e non mi abituerò mai alle cose belle della vita.

Dedico questa giornata in particolare a tutte le persone che mi sono state vicine nella vita, che non ci sono oggi, in particolare ovviamente una. Tutte queste hanno avuto un ruolo molto importante perché ovviamente nessuno di noi è mai totalmente arbitro della propria vita.

Io sono il frutto degli incontri, delle vicende, delle cose belle che ho vissuto. In ciascuno dei vostri volti c’è un pezzo della mia vita. Qui non ci sono estranei oggi, ci sono tutti i pezzi di una vita bellissima per la quale io ringrazio veramente il Signore ogni mattina.

Io ringrazio il Signore per la gioia e la responsabilità che mi ha affidato. E mi auguro , affidando questo mandato soprattutto a Lui, di doverlo svolgere con onore, lealtà e anche, se possibile, con un po’ di produttività, nel senso che se, è possibile, spero di essere utile a questa comunità.»

Fracchiolla Veronique

Stagista c/o Ruvesi.it – Double P Communication

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: