Home Sport MAX FINISCE QUARTO, TECNOSWITCH ANCORA KO

MAX FINISCE QUARTO, TECNOSWITCH ANCORA KO

857

Malgrado tutte le difficoltà dell’intera stagione, alla fine chiude al quarto posto l’Acqua&Sapone di mister Bellarte.

Gli abruzzesi vincono la sfida interna con la Lazio per 4-3 e sfruttando una serie di risultati favorevoli risalgono in classifica e con i 31pt. conquistati conquistano il quarto posto nella griglia play-off.

Dal 2 maggio si farà ancor più sul serio: avversario del primo turno sarà Rieti. Forza Max!

Niente da fare, invece, per la TecnoSwitch Basket Ruvo che cede in casa contro la capolista Diamond Foggia. Per i ruvesi, l’ennesima buona gara stagionale conclusa con un pugno di mosche in mano. Match sempre in equilibrio, spaccata nel finale dai canestri di D’Arrisi e da una partenza choc nell’ultimo quarto. Per i ruvesi, appaiati all’ottavo posto con l’Invicta Brindisi, l’ultima gara della regular season sarà decisiva per il posizionamento finale.

Vittoria doveva essere, vittoria è stata per la formazione ruvese che conquista all’ultima giornata e all’ultimo match il definitivo secondo posto nel campionato di Serie D2 gir. B, alle spalle del Ray Just Energy Trani.

Il calendario ha riservato lo scontro diretto tra le due formazioni appaiate nella piazza d’onore proprio all’ultima giornata del campionato, trasformandola di fatto in una finale.

Le formazioni sono quelle annunciate: Ruvo opta per far partire Todisco titolare a fianco del capitano Caputi Iambrenghi e di Api, con il Presidente Di Gioia a subentrare dalla panchina, mentre Corato affida ad Acella la posizione di terzo titolare con Vangi e Recchia, contando sul giovane Loconte dalla panchina.
L’incontro parte subito in salita per i ruvesi data la sconfitta nella partita chiave della prima rotazione di Api contro Recchia (1-3); secondo pronostico invece le affermazioni di Vangi su Todisco (3-0) e di Caputi Iambrenghi su Acella (3-0).
La situazione si complica ulteriormente all’inizio seconda rotazione, quando Api cede nettamente a Vangi (3-0) e i coratini si ritrovano sul parziale di 3-1 e vicinissimi al 4-1 con Recchia che cede a Caputi Iambrenghi solo all’ultimo set (3-2).
I ruvesi respirano e Di Gioia porta il risultato in parità battendo 3-1 l’altro subentrato Loconte.
Sul risultato di 3-3 ha inizio l’ultima rotazione: Vangi dà l’ennesima dimostrazione di superiorità schiantando il capitano Caputi Iambrenghi (3-0) e chiudendo il suo personale campionato con 33 incontri vinti e 2 persi (94,2%).
Corato è ad un passo dalla vittoria, ma Api riscatta la sua giornata opaca e sfortunata e rimanda tutto all’ultimo match, battendo Loconte (3-1).
E’ il capolavoro del Presidente Di Gioia, che batte Recchia 3-1 nella nona e decisiva partita, a dare a Ruvo la vittoria e il definitivo secondo posto solitario.
Grande gioia e soddisfazione in campo per il raggiungimento di un risultato che, seppur simbolico, testimonia la competitività dei pongisti ruvesi e soprattutto il grande affiatamento di squadra.
Gli allenamenti, aperti anche a chi volesse avvicinarsi a questo sport, proseguono il martedì, giovedì e venerdì fino a fine stagione, in preparazione delle attività individuali federali.
Vittoria in rimonta per la Nuova Cestistica Ruvo costruita soprattutto con la difesa tutto campo. I ruvesi hanno vinto il derby con la Nuova Pallacanestro Corato con il punteggio di 51-59.

Seconda vittoria consecutiva per il gruppo Under 13 dell’Antares Ruvo giunta nella gara valida per la 1^ giornata di ritorno della fase Gold del campionato regionale di categoria contro i pari età dell’Olimpia Bisceglie per 100-19. Prossimo impegno per i 2002-2003 giovedì 23 aprile sul campo della Fortitudo Trani.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome