Mariatiziana Rutigliani: “Io sto unicamente con chi progetta per il bene di Ruvo di Puglia. Niente bandiere, solo persone valide!”

La verità renderà liberisi legge nel Vangelo di Giovanni. E la neoconsigliera comunale, Mariatiziana Rutigliani, medaglia di bronzo al primo turno delle Amministrative 2016 di Ruvo di Puglia con 1806 voti, distribuiti tra lei – circa 1000 – e la sua coalizione, è una donna libera perché dice la verità. Puramente e semplicemente.

Il comizio di ringraziamento che ha tenuto in Piazza Matteotti il 15 giugno 2016 è stato anche un appassionato e spietato “Je accuse” della logica clientelare, della diffidenza e dell’opportunismo che l’ha circondata, in questi giorni di campagna elettorale, sotto le spoglie di persone devote a lei e al suo programma politico. Ed è stato l’occasione per ribadire che lei sarà il Terzo Polo della politica rubastina, che non affiancherà né la destra né la sinistra, perché non ama le bandiere ma le persone, i loro progetti ed è solo per questo che ha deciso di votare Pasquale Chieco, che ha avuto la delicatezza di aspettare una sua dichiarazione ufficiale, prima di incontrarla.

E’ una scelta personale dal momento che lei stessa ha sempre dichiarato che i suoi elettori hanno piena libertà di voto, cioè sono liberi di scegliere chi guiderà Ruvo di Puglia per i prossimi cinque anni.

La sua decisione, osteggiata da alcuni che la circondavano, è stata interpretata come segnale di apparentamento, un apparentamento che avrebbe avuto conferma nella stretta di mano al Governatore della Puglia, Michele Emiliano, in occasione del comizio a supporto di Pasquale Chieco, svoltosi il 14 giugno scorso.

Una stretta di mano che è stata semplicemente un gesto di rispetto nei confronti di un amico e di un’istituzione (tra l’altro lei lo aveva appoggiato alle Regionali del 2011) e che con la dichiarazione – frutto di una personale deduzione – di Emiliano sull’appoggio dato da lei e Vito Cantatore (Un Cantiere in Comune), ha suscitato un putiferio mediatico e politico.

Mariatiziana è stata costretta a chiedere al Governatore della Puglia di fare una pubblica smentita su quanto dichiarato, rassicurando così coloro che hanno quasi gridato al pubblico tradimento, dimostrando di non avere fiducia in lei, persona integra.

Ma il colpo più duro le è stato inferto da Ruvo 2.0, lista civica che la supportava. Non è sul palco con Mariatiziana, perché, rivendicando il suo essere sostanzialmente di centro destra, ha deciso di appoggiare il candidato sindaco Antonello Paparella, disattendendo quelli che sono sempre stati i valori della Rutigliani, improntati all’assenza di personalismi, all’integrità, alla correttezza.

Già, perché sin dal 6 giugno, Mariatiziana Rutigliani e i suoi sono stati contattati per apparentamenti in cambio di “poltrone”. Ma lei non c’è stata, come la maggior parte di coloro che credono in lei e corrono con lei: decisione confermata da un documento goliardico inviato a Paparella, nel quale venivano rivolte richieste esageratamente esose.

Ma qualcuno si è risentito e ha cercato di svendere le sue idee: non ci è riuscito, a detta dalla neo consigliera comunale.

Perché lei non ammette di scambiare la fiducia del suo elettorato per un piatto di lenticchie o per le miniere di Salomone. Non lo farà mai. Non tradirà mai la fiducia di chi l’ha votata. Persone che ha ringraziato, commossa, come ha ringraziato le “Pink girls” della sua coalizione, Antonio di Renzo, Luca Alpino  e Vito Angelo Ippedico, il quale ha sottolineato che si deve procedere nella coerenza con la storia guardando al futuro.

Mariatiziana Rutigliani rivendica con forza il suo essere pura; ammette di aver pianto per questo voltafaccia, per essere stata tradita da coloro nei quali aveva posto la propria fiducia. Ma lei  è un’araba fenice, che risorge più forte di prima e che continuerà imperterrita, ovunque e soprattutto nella Sala “Pertini” di Palazzo Avitaja, a lottare per un cambiamento, a bonificare Ruvo di Puglia dai clientelismi, dalle logiche spartitorie perché “Cambiare si può, si deve”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: