Home Palazzo Avitaja L’OPPOSIZIONE CHIEDE LA REVOCA DELLA DELIBERA N. 8

L’OPPOSIZIONE CHIEDE LA REVOCA DELLA DELIBERA N. 8

504

Due le mozioni di revoca  di revoca della Delibera di Giunta Comunale n.8/2020. A protocollarle sono stati Damiano Binetti, “Un’altra Idea per Ruvo” e Piero Paparella, Direzione Italia, che ne hanno chiesto l’iscrizione all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale, e i consiglieri comunali di Forza Italia, Mariatiziana Rutigliani, Antonello Paparella e Orazio Saulle,


A seguito dell’approvazione, in occasione dell’ultimo Consiglio Comunale del 23/12/2020, del punto all’ordine del giorno avente ad oggetto:“ Modifiche e integrazione della disciplina sul funzionamento delle aree di sosta a pagamento-estensione dell’esenzione da tariffazione”  si impegnava il Primo Cittadino a “Prevedere apposito Protocollo da sottoscriversi con il RTI Concessionario della gestione dei parcheggi per il rilascio dei permessi gratuiti di sosta nei parcheggi delimitati dalle strisce blu, ove non risultassero disponibili gli spazi di sosta dedicati ai portatori di handicap, ai soli cittadini (…) muniti di contrassegno rilasciato ai sensi dell’art. 381 comma 2 del D.P.R. 16/12/1992 n. 495”.

A detto protocollo, effettivamente sottoscritto in data 30/12/2020 dal Direttore dell’Area 7 e dal referente della concessionaria dei servizi di gestione delle aree blu, A.T.I. AJ Mobilità S.r.l./RUA Mobilità S.r.l. c, è seguita, poi, la Delibera di Giunta Comunale n.8/2020  con cui è stato previsto di “Dare attuazione all’indirizzo espresso nell’Ordine del Giorno approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 23 dicembre 2019, anche con oneri a carico dell’Amministrazione Comunale”.

In particolare, con tale Delibera, si è previsto di dare attuazione al protocollo in parola, ivi compreso anche il punto 8 di quest’ultimo il quale prevede che, a fronte del beneficio concesso ai disabili in via sperimentale sino al 31/07/2020 di poter parcheggiare gratuitamente sulle soste a pagamento individuate dalla Pubblica Amministrazione, venga riconosciuta dal Comune di Ruvo di Puglia una decurtazione del canone concessorio pari ad Euro 1.500,00 mensili.

A fronte di ciò, gli anzidetti Consiglieri di opposizione ritengono, pertanto, che tanto il Protocollo sottoscritto in data 30.12.2019, tanto la Delibera de quo, stravolgano integralmente la volontà espressa dal Consiglio Comunale di colmare un vulnus regolamentare che non riconosceva ai disabili di poter parcheggiare gratuitamente nelle aree contrassegnate dalle strisce blu.

Ed invero, la scelta di considerare tale riconoscimento come un  “beneficio”,  piuttosto che un vero e proprio diritto, a fronte del quale concedere una utilità alla concessionaria (consistente in una decurtazione del canone concessorio, così come sopra quantificato), è stata considerata dai Consiglieri d’opposizione gravemente ingiusta, censurabile sotto il profilo politico-istituzionale, discriminatoria sotto il profilo costituzionale oltre che “discutibile” da un punto di vista contabile.

Per tali ragioni, gli stessi hanno chiesto non solo che l’anzidetta Delibera di Giunta fosse revocata, così come anche il protocollo sottoscritto in data 30/12/2019, ma che quest’ultimo fosse sostituito  da uno nuovo che, recependo integralmente l’indirizzo espresso dal Consiglio Comunale in data 23/12/2019, riconosca ai disabili, per tutta la durata del contratto, il diritto di parcheggiare gratuitamente senza alcuna decurtazione del canone concessorio in favore del concessionario del servizio.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome