“L’impronta” di Angelo Mazzone in dono a Papa Francesco

“L’impronta” di Angelo Mazzone, intervistato per l’occasione settimane fa, sarà donata a Papa Francesco il prossimo 20 aprile, durante la sua visita a Molfetta in occasione del 25° anniversario del dies natalis di Don Tonino Bello.

Delle ventisei opere pervenute, tra cui anche quella dell’artista ruvese Daniela Raffaele Clitorosso, “Pane quotidiano”, sono risultate vincitrici del concorso “Un dono per Papa Francesco”, quelle del terlizzese Giovanni Morgese e di Angelo Mazzone, appunto, che saranno donate al Santo Padre.

Infatti, la Commissione Arte Sacra della Diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi, presieduta dal Vescovo Domenico Cornacchia, ha in queste settimane valutato le opere partecipanti al concorso artistico, le quali hanno reinterpretato in chiave contemporanea il messaggio e la figura di don Tonino Bello e sono state esposte nel Museo Diocesano a Molfetta.

La prima opera, intitolata “Chiesa del Grembiule”, è un riconoscimento dell’artista terlizzese a don Tonino Bello che ha vissuto l’amore per Cristo attraverso il servizio agli ultimi, ai poveri e ai sofferenti.

Il secondo lavoro, “L’impronta”, rappresenta il nucleo familiare identificato dai diversi riquadri colorati, segnati dall’impronta della mano destra. Il crocifisso stilizzato della croce pettorale del Servo di Dio riunisce, abbraccia e protegge figurativamente tutta la famiglia.

Un riconoscimento particolare, fuori concorso, agli alunni della classe IV D della Scuola “Giulio Cozzoli” dell’I.C. “Manzoni-Poli” di Molfetta che hanno voluto partecipare con il loro entusiasmo ed i loro colori, presentando l’elaborato intitolato “Educare allo stupore”. Hanno conosciuto don Tonino attraverso il racconto dei loro insegnanti e delle loro famiglie. Di qui è scaturito un lavoro composto da parole, simboli ed immagini colorate del pastore.

Nel segno dell’arte, la Diocesi ed il Museo Diocesano si son fatti promotori anche di un altro evento dedicato al compianto Pastore.

Domenica 8 aprile sarà inaugurata, infatti, presso la Sala dei Templari, la mostra d’arte contemporanea “Tessere di pace. Omaggio a don Tonino Bello”. La mostra itinerante, che riunisce oltre sessanta artisti nazionali ed internazionali, sarà fruibile fino al 20 aprile a Molfetta,  dove Don Tonino ha svolto il suo ministero episcopale.

(Fonte ANSA)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: