“LE STRADE DEL GUSTO”, PORTATA FINALE: TRE CHEF PUGLIESI, TRA CUI LUCA CAPPELLUTI, E SUA MAESTÀ LA FOCACCIA!

I Gal luoghi de Mito comunicano che, dopo gli aspiranti e le maestre di cucina, toccherà agli chef misurarsi con le nuovissime cucine del castello “Stella Caracciolo” di Palagianello.
La giornata conclusiva di “Le strade del gusto”, venerdì prossimo 12 febbraio a Palagianello, si annuncia già… gustosa! E non solo perché la platea dei cuochi cresce, insieme al menù, ma anche perché l’appetito vien mangiando e dopo le due giornate precedenti (29 gennaio e 5 febbraio) l’acquolina è alle stelle.
L’iniziativa, organizzata dall’istituto istruzione secondaria superiore “Mauro Perrone” con il patrocinio del Comune di Palagianello (da un’idea dei professori Giovanni Viceconte e Daniela Varasano), sta “testando” fornelli e padelle della “Casa del Gusto”, la struttura realizzata con risorse comunitarie dal Gal “Luoghi del Mito”, adiacente all’ufficio IAT ed elemento di un poderoso “hub” che assomma le esigenze del turismo alla vocazione enogastronomica del territorio. Una prova generale, inoltre, per gli studenti del “Perrone”, che coadiuvando gli ospiti dell’iniziativa (il 29, però, hanno cucinato da soli) sperimentano tempi e difficoltà della professione.
Dietro i fornelli, quindi, ci saranno gli chef pugliesi Giovanni Lorusso (ristorante del “Memory Resort” di Bisceglie e finalista del premio “Bocuse d’Or”), Luca Cappelluti (ristorante “Convivio” di Ruvo di Puglia) e Fabio Quaranta (“Antica Pasticceria Fraddosio” di Bari), a misurare la loro bravura con il palato dei presenti, attraverso tre piatti di grande spessore: rispettivamente risotto al nero con scorfano e yogurt, croccante di baccalà con dadolata di ortaggi al salto e frutta disidratata, bavarese al pistacchio e cioccolato.
Avranno vita facile, però, i tre chef. Perché frutta e verdura messe in tavola saranno di altissima qualità e, soprattutto, biologiche. La “OP Jonica” rifornirà la cambusa per questo viaggio culinario, una solida realtà locale che associa trenta produttori a cavallo dei territori di Ginosa e Montescaglioso e che ora sta lanciando un servizio di consegna a domicilio di prodotti freschi di campo da agricoltura biologica. Un’esperienza tutta da cogliere, come saprà spiegare il presidente del sodalizio, Giovanni Ranaldo, che interverrà durante la serata insieme con la dirigente del “Perrone” Vita Surico.
“Le strade del gusto”, inoltre, è anche studio e riflessione, declinati sempre guardando… la tavola. Venerdì si parlerà di focaccia barese, ad esempio, durante un workshop con il famoso gastronomo Sandro Romano e il presidente del consorzio Giovanni Di Serio. Sua maestà la focaccia, oseremmo dire, la stessa immortalata da Nico Cirasola nel lungometraggio “Focaccia blues”, prelibatezza in grado di battere il gigante del junk food McDonald’s.
Lo spirito è quello, peraltro: cucinare i nostri prodotti e parlare della nostra terra, nei luoghi più suggestivi che essa sa offrirci, rivendicandone orgogliosamente l’unicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: