Home Cultura LE NOTE DI MORRICONE, IL TALOS AL CASTELLO SVEVO: MUSICA E CULTURA...

LE NOTE DI MORRICONE, IL TALOS AL CASTELLO SVEVO: MUSICA E CULTURA COME VOLANO DI RINASCITA

314
In risalto due dei volti femminili scolpiti sotto gli archetti pensili che decorano tutto il confine della facciata della Cattedrale

Aggrappati a qualsiasi cosa pur di venir fuori da questo tunnel faticoso e in alcuni tratti molto buio. L’entusiasmo, la forza dei ruvesi, il loro coraggio in queste giornate hanno provato a cancellare quanto accaduto negli ultimi mesi. Ne usciamo molto intaccati nell’animo, ma ne usciamo. Molto più soli rispetto a qualche tempo fa, ma nel loro ricordo si va avanti.

E la reazione della città è straordinaria. Voglia di vivere Ruvo a pieno ritmo, di gremire le strade, di stare all’aria aperta in presenza di amici e cari per troppo tempo visti a distanza. Con la massima cautela, ma con l’energia giusta per tornare a vivere normalmente.

Le notizie belle fanno il resto: finalmente si torna a gremire anche il nostro portale di eventi, di storie fatte di sorrisi, di entusiasmo. C’è un gigante, ad esempio, che difende la cultura, la propria storia, la propria appartenenza, splendendo all’interno del Castello Svevo. Merita di essere visitato il glorioso “Talos”, punto di riferimento per la collettività e per la prima volta portato a Bari a disposizione dei croceristi. Difende la cultura, difende l’attrattività della nostra città.

E’ a Bari tra i Vasi Mitici in una mostra tutta da scoprire, gratuita e che merita di essere visitata. Stasera, invece, dinanzi alla Cattedrale, saranno le note in omaggio di Ennio Morricone a scuotere gli animi, a farci segnare. Merito del Ruvo Coro Festival e del suo direttore artistico Angelo Anselmi che ha voluto fortemente ripartire in questo 2021 e lo fa delle cose che più aggradano: sogni, suggestioni, note, musica.

Buona rinascita ruvesi, che sia densa dei sacrifici fatti fin qui.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome