Home Attualità L'ASD SAN ROCCO RUVO VA A ROMA PER CONTINUARE A SOGNARE

L'ASD SAN ROCCO RUVO VA A ROMA PER CONTINUARE A SOGNARE

1074
Neanche il tempo di metabolizzare l’impresa, che l’under21 dell’Asd San Rocco Ruvo torna in campo.  La prossima tappa della fase play-off è Roma, dove la sfida con la Lazio vale l’andata dei sedicesimi di finale.
I bianco-rossi non si pongono limiti e sanno bene che devono far leva sulle proprie qualità per continuare il sogno!
“Abbiamo disputato – afferma mister Campanale – davvero una gran bella partita, in cui abbiamo sbagliato poco e ci abbiamo messo l’anima per recuperare una partita che all’andata non era andata poi così tanto bene. I ragazzi ci hanno messo la giusta determinazione e ne siamo usciti vincotori passando il turno. Considerando il fatto che ad oggi sul doppio confronto il ritorno ci ha sempre portato bene, direi quasi che preferisco il doppio confronto piuttosto che la partita secca”.
Ma questa volta si affronta la Lazio, campione d’Italia in Final Eight (la coppa Italia del calcio a 5) e vincitore della Super Coppa italiana ad inizio stagione: “Dovremo essere concentrati e determinati sin dal primo turno: loro possono contare su giocatori che sono in nazionale U21, ragazzi che potrebbero tranquillamente giocare in serie A e A2, ma non ci diamo sconfitti in partenza. Dovremo essere caparbi, determinati e concentrati e magari sperare in un pizzico di fortuna. Non credo ci sottovaluteranno, sono ragazzi che navigano nel semi professionismo, ragazzi che come ho poco fa detto giocano anche in nazionale, quindi ragazzi che danno sempre il massimo a prescindere da chi incontrano. Noi piuttosto dovremo sempre dare il massimo per cercare di tenere testa a quello che potrei definire il Golia del campionato U21”.
Si parte col solito ruolo di sfavoriti: “Insomma partiamo da sfavoriti, ma questo ci aiuta perché così potremo giocare senza pressioni concentrandoci solo sul campo. A livello mentale direi che siamo al top, i ragazzi sono carichi, sentono l’affetto dei loro amici che vogliono seguirci anche a Roma per tifare la squadra e penso che questo sia uno dei risultati più belli di quest’anno: aver creato un gruppo da zero e con questo anche un gruppo di amici che ci segue per incitarci, beh è davvero bello. Si vocifera che siano una trentina i tifosi al seguito. Speriamo venga confermato questo numero perché penso non ci sia cosa più bella che giocare fuori casa, con una squadra così blasonata ed avere sugli spalti amici e parenti che ti incitano”.
Si gioca ogni due giorni e tutto ciò potrebbe togliere lucidità a tutti: “A livello d’energie fisiche invece non siamo freschissimi, molti ragazzi hanno disputato anche il campionato di B, ma non possiamo lamentarci, spero solo non sia troppo stancante il viaggio considerato il fatto che quest’anno tra Calabria e Sicilia abbiamo girato un bel pò. Ad essere sincero si ed i miei ragazzi possono confermarlo! Ho sempre creduto in loro anche quando in più di un’occasione mi hanno fatto arrabbiare perché giocavano al di sotto del loro potenziale, ma credevo in questi 16esimi. Poi vedendo il tabellone ho capito che avremmo incontrato una squadra tra Cogianco e Lazio (arrivate a pari punti nel girone N)”.
Essere arrivati qui è comunque una bella soddisfazione considerando il fatto che è il primo anno di U21 per tutti: “Parliamo di un gruppo creato da zero, che sono ragazzi che lavorano e studiano e fanno mille sacrifici per allenarsi e giocare…e nonostante tutto e tutti siamo arrivati secondi nel girone, abbiamo sfiorato i 16esimi di Coppa Italia e siamo nei 16esimi scudetto. Insomma una stagione da incorniciare…ma abbiamo ancora la possibilità di giocare due partite e lo faremo al meglio. Io mi ritengo un sognatore, ho sempre sognato d’allenare ed alla fine lo sto facendo e penso che raggiunto un sogno subito ne nasca uno nuovo, insomma penso che i sogni siano il motore della vita, quindi sogniamo questa vittoria…del resto i sogni esistono per essere realizzati!!!”.
Tanti i ruvesi che in pullman seguiranno la trasferta dei bianco-rossi: si gioca domenica con fischio d’inizio alle ore 11.00.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome