Home Cultura L’AEDE: “CON UN BANDO DI CONCORSO L’EUROPA ARRIVA NELLE SCUOLE”

L’AEDE: “CON UN BANDO DI CONCORSO L’EUROPA ARRIVA NELLE SCUOLE”

177

Cos’è per te l’Europa? Perché è importante farne parte? Al fine di commemorare la cara e compianta prof.ssa Pia Olivieri, scomparsa il 15 giugno scorso, il collettivo AEDE (Association Européenne des Enseignants) di Ruvo di Puglia, Corato e Terlizzi indice un bando di concorso, con scadenza 31 marzo 2021, rivolto agli alunni degli Istituti Secondari di secondo grado dei suddetti comuni, votato alla sensibilizzazione dei più giovani riguardo le attività, i valori e la storia dell’Unione Europea.

Con l’auspicio di promuovere un approccio educativo che crei proficue sinergie collaborative e una cittadinanza attiva e consapevole, il tema del bando, a cui è possibile concorrere esclusivamente a titolo individuale, parte dalla citazione della scrittrice polacca, nonché premio Nobel per la letteratura 2018, Olga Tokarczuk: “quando parlo dell’Unione, penso prima di tutto all’idea di comunità di questa piccola penisola chiamata Europa. È abitata da diverse culture che parlano lingue diverse e che hanno una storia a volte comune, a volte diversa. Queste etnie hanno formato stati nazionali nel XIX secolo. Eppure sono riuscite a unirsi di nuovo, aprire le frontiere, permettere alla gente di incontrarsi e stare insieme. È questa la mia Europa, mi sento legata ad essa non meno che alla Polonia o alla mia Bassa Slesia”. Pertanto i candidati saranno chiamati a presentare, nei tempi prestabiliti, gli elaborati in forma scritta (tema) o grafica (disegno) secondo il regolamento previsto. Tutti i lavori dovranno essere consegnati previa lettera di accompagnamento con timbro della scuola e firma del dirigente scolastico.

Gli elaborati saranno successivamente sottoposti al giudizio insindacabile di una giuria che si atterrà nella fase di valutazione ai seguenti criteri: coerenza dell’elaborato con il tema proposto; capacità di veicolare il messaggio in modo efficace ed innovativo; grado di creatività nella forma e nel contenuto proposto. I lavori migliori saranno inseriti in una pubblicazione che raccoglierà testimonianze dedicate alla prof.ssa Olivieri. Per i primi tre classificati è prevista una premiazione che avrà luogo durante un evento aperto alla cittadinanza, di cui restano ancora da stabilire i tempi e le modalità di svolgimento.

Per la causa europeista, la prof.ssa Pia Olivieri ci ha lasciato una preziosa testimonianza di impegno professionale e civile, a partire dal suo ruolo di docente nella Scuola”, spiega la segretaria AEDE prof.ssa Loredana Cialdella: “in questo momento così drammatico per l’Europa e per il mondo intero, il concorso a Lei dedicato è un invito a riflettere sul sogno dei Padri fondatori dell’UE e sull’importanza di rimanere uniti per affrontare la sfida della pandemia da Covid-19 e le altre questioni di portata globale. Agli Istituti scolastici e agli studenti che parteciperanno al concorso rivolgiamo i nostri più vivi auguri di buon lavoro”.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome