Sport

LA TECNOSWITCH VINCE ANCHE A IMOLA: CINQUE IN FILA

La apre Jackson la chiude Contento ma nel mezzo una difesa e un sacrificio incredibile di tutti gli uomini messi in campo. Vittoria di squadra, la quinta di fila, per la Tecnoswitch Ruvo che vince 78-69 in quel di Imola contro la Virtus. Squadra straordinaria, diventata ancora più compatta dopo i soliti infortuni che hanno limitato le rotazioni di coach Campanella. A metà gara il tentativo di allungo dei locali che, però, si piantano a quota 45 subendo il definitivo sorpasso. Biancoazzurri determinati poi, nel finale, a portare a casa la posta in palio con i canestri di un pazzesco Contento e Toniato e Jackson a difendere alla morte malgrado i 4 falli sul groppone. Tecnoswitch che chiude un periodo infernale fatto di viaggi infiniti e ravvicinati conclusi con 10 punti in classifica e un primato in solitario giunto alla seconda giornata di fila. Sponda gialla, impressiona Balciunas, ma è mancato qualcosa sul finire di gara quando i locali hanno provato a rientrare in partita. L’avvio è tutto di marca biancoazzurra con il solito Toniato a sigillare l’avvio. Le due difese concedono tantissimo e i tiratori delle rispettive squadre. Poi è Traini a prendere per mano canestro e assist per la tripla di Leggio che vale il 10-15 al 5′. Due liberi di Toniato danno il primo +6 ai ruvesi, con gli avversari che tornano a contatto con gli avversari grazie alla tripla di Balciunas. La squadra ruvese si affida a Ghersetti sottocanestro e il capitano non delude. Poi è Jackson a scatenarsi, con Imola che scappa via grazie a una tripla di Magagnoli al primo frangente in cui gli emiliani vanno avanti di 3 punti, 33-30 al 15′. Ohenen infila il canestro del +6 al 18′, 41-35, con la Tecnoswitch che paga la fatica per la prima volta nel match. Al rientro dagli spogliatoi Toniato dimezza lo svantaggio, con Traini che avvia il parziale di 11-0 che cambia l’inerzia del match. Bravo l’americano, con Imola che fa fatica a contenere gli attacchi avversari. Balciunas, sempre lui, consente alla Virtus di restare in scia dei biancoazzurri. Il 25-14 del terzo quarto segna la gara. Imola continua a far fatica anche nell’ultimo periodo quando sale in cattedra professor Contento: quando c’è da chiudere la partita ecco il n. 10 prendersi le responsabilità che contano. Il vantaggio aumenta, la Virtus Imola non ci crede più: ecco la quinta per la Tecnoswitch.

Virtus Imola – Tecnoswitch Ruvo 69-75

(23-25, 41-37, 55-62)

Virtus Imola: Balciunas 20, Masciarelli 13, Morara 12, Ohenhen 8, Chiappelli 7, Barattini 4, Magagnoli 3, Aglio 2, Morina, Dalpozzo n.e., Vannini n.e., Alberti. Coach Regazzi

Tecnoswitch: Contento 20, Jackson 15, Toniato 13, Traini 10, Ghersetti 8, Galmarini 6, Leggio 3, Diomede 3, Boev n.e., Granieri n.e.. Coach Campanella

Arbitri: Vittori di Castorano (Ap), Alessi di Lugo (Ra)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi