LA NUOVA CESTISTICA RUVO A PUNTEGGIO PIENO NEI PLAY-OUT

Seconda vittoria consecutiva (settima in otto giornate) della Nuova Cestistica Ruvo nel girone A dei play-out del Campionato di Promozione maschile; la strada della permanenza nella categoria appare spianata e si spera che al più presto il presidente Basile possa mettere da parte le preoccupazione per questa stagione e pensare ad allestire al meglio il roster, che si spera vincente, per quella che verrà.

La gara in quel di Barletta si è dimostrata più ostica del previsto, perché da un lato i padroni di casa sono scesi sul parquet decisi a vendere cara la pelle e dall’altro i ruvesi sono incappati nella classica giornata storta, dove non riesce proprio niente, dai tiri sputati fuori dal ferro, ai tiri liberi sbagliati in quantità industriale, sino ai passaggi sbagliati e fuori misura; l’arbitraggio, poi, non è che abbia aiutato i giocatori, perché i due fischietti, pur non avvantaggiando nessuno dei contendenti, sbagliano talmente tanto da innervosire, e scontentare, i dieci giocatori in campo ed i due allenatori.

La prova di quanto sia brutta la partita è data dall’enorme difficoltà, da ambo i lati, di perforare la retina: dopo 10’ il risultato è davvero misero (9-11).

Nel secondo quarto Barletta prova l’allungo, portandosi sul 22-14, ma una furiosa reazione dei gechi fissa il punteggio sulla parità (22-22) alla sirena dell’intervallo lungo.

Nella terza frazione la Nuova Cestista cerca l’allungo decisivo, piazza un parziale di 11-0 ma, quando appare che la partita si sia incanalata in direzione dei ragazzi in maglia celeste, i locali, con un guizzo d’orgoglio, si riportano sotto (29-33); arriva allora una nuova sfuriata dei giocatori di coach Veneziani che si portano sul +7 all’ultimo mini-intervallo.

Nell’ultimo quarto la Virtus si affida al gioco falloso, contando anche sulla serata davvero storta dalla lunetta degli ospiti, ma non è sufficiente, perché Ruvo imbastisce una serie di azioni finalmente entusiasmanti che mandano a canestro un po’ tutti i giocatori iscritti a referto, mentre una difesa improvvisamente diventata inviolabile chiude la via del canestro al Barletta (che realizza solo 3 punti in 10’).

Il tabellone infine segna il definitivo +17 per i viaggianti.

Il punteggio finale è la prova di una gara abbastanza brutta, scorbutica, ma che, comunque, ha dimostrato come la Nuova Cestistica sappia tirare fuori gli attributi al momento opportuno, non facendosi mettere in difficoltà dagli eventi (interni ed esterni) ma riuscendo, comunque, a tenere a bada un avversario tecnicamente modesto ma orgoglioso e mai domo.

Prossima tappa sulla via della salvezza, la gara interna con la Polisportiva Monedoro, della quale si sa poco, ma che non deve essere tanto male se è stata capace di espugnare il difficile campo di Giovinazzo.

Appuntamento, allora, per domenica 17 alle ore 20,30 al PalaColombo per accompagnare ancora una volta la Nuova Cestistica Ruvo verso la vittoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: