Home Formazione LA “COTUGNO-CARDUCCI-GIOVANNI XXIII” SALUTA IL DS LUCIA SALLUSTIO

LA “COTUGNO-CARDUCCI-GIOVANNI XXIII” SALUTA IL DS LUCIA SALLUSTIO

952

Vi proponiamo la lettera di saluto al DS Lucia Sallustio autografata dal Dirigente scolastico, dai Docenti e dal Personale ATA della SSS. I grado “Cotugno-Carducci-Giovanni XXIII”. Un “grazie” spontaneo per il lavoro svolto a Ruvo di Puglia per tanti anni.

Il nuovo anno scolastico, 2019/20, si apre con l’avvicendamento del Dirigente scolastico alla nostra scuola. La Prof.ssa Lucia Sallustio è stata trasferita a Molfetta, presso l’IC Battisti-Pascoli, mentre il nostro nuovo Dirigente è il Prof. Francesco Catalano.

Il Dirigente scolastico, il Collegio Docenti – nella seduta del 2 settembre 2019 -, unitamente al Personale ATA e a nome di tutti gli studenti e rispettive famiglie, hanno voluto inviare un saluto augurale alla DS Sallustio che riportiamo di seguito:

E costruiamo ponti,
ingegnose architetture
all’apparenza solide,
per valicare ostacoli
raggiungere luoghi
destinazioni vere
o icone della mente,
dove incontrare gente.

(da: L. Sallustio, Architetture)

Carissima Dirigente Lucia,
osiamo prendere in prestito i suoi stessi versi per esprimerle un pensiero sincero, all’inizio del nuovo anno scolastico che vede separate le nostre vie.
Non è il caso di elencare gli obiettivi raggiunti insieme o le innovazioni introdotte negli ultimi anni;  le esprimiamo gratitudine sincera per la passione che ha testimoniato nel suo lavoro, senza risparmiarsi, mirando sempre al meglio di quello che la scuola è e deve essere.
Nel confronto schietto e nella molteplicità di punti di vista, segno di intelligenze sempre vive e proiettate in avanti, abbiamo sperimentato grazie a lei nuovi percorsi che resteranno nel patrimonio storico e culturale della “Cotugno-Carducci-Giovanni XXIII” come nei nostri itinerari professionali.
L’energia profusa in questi anni, giorno dopo giorno, con totale dedizione e abnegazione, è per noi esempio di responsabilità, di professionalità, di senso della cittadinanza e rispetto delle istituzioni.
Ha considerato la nostra scuola come parte di sé, come sua famiglia e di questo la ringraziamo anche a nome dei ragazzi e delle loro famiglie.
Il ritorno nella sua città arriva in un momento non molto facile, ma il carattere e la determinazione che la contraddistinguono, complice la sua intensa e delicata vena poetica, sapranno sostenerla e darle energia per superare i passaggi difficili che la vita riserva.
Ed è ancora con le sue stesse parole, che facciamo nostre, che la salutiamo e le auguriamo veramente un buon anno scolastico, in attesa di poterla nuovamente incontrare e salutare di persona, qui alla “Cotugno-Carducci-Giovanni XXIII”.

E poi, d’un tratto,
le stelle ti sembrano fiorite
e accesi i giorni
quando il dubbio ti rode
di sogni negati.
La noia, allora, si fa amabile
al fondo dei tuoi occhi,
la routine desiderabile
le solite cose di sempre
una Sua grande pensata
per distrarti nell’oblio
di un percorso a Tempo.

(da: L. Sallustio, D’un tratto… A me stessa)

 

 

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome