LA COMUNITA' C.A.S.A. "DON TONINO BELLO" E "APULIAE TERRAE" ORGANIZZANO "SENTIERI DELLA SOLIDARIETA' – MERCATINO TRADIZIONALE NATALIZIO"

Riceviamo e pubblichiamo nota a firma di Jenny Lamura.

La C.A.S.A. “don Tonino Bello” vive l’avvento nel borgo antico di Ruvo di Puglia, dando vita alla manifestazione “I sentieri della solidarietà” che si terrà domenica 11 e domenica 18 dicembre p.v. dalle ore 10,00 alle ore 23,00 circa.
Gli ospiti della comunità, accompagnati dagli operatori e dai volontari, vivranno due giornate di intense emozioni, di canti e poesie, di stimoli e suggestioni durante le quali saranno anche coinvolti personalmente con le loro testimonianze, i loro canti, le loro impressioni. Saranno due giorni in cui è prevista l’esposizione degli oggetti e dei presepi realizzati a mano nel laboratorio della Comunità: opere piene di esperienze vere, passate nel buio della dipendenza, caratterizzate da storie inesprimibili ma che gridano forte la voglia ed il bisogno di vita vera, di libertà, di normalità… di amore.
E’ l’occasione per consentire alla C.A.S.A. di tuffarsi nel microcosmo ruvese, nel borgo cittadino vivo e pulsante; è l’occasione per i suoi “artisti” di confrontarsi con l’esterno, di accoglierne le gratificazioni spontanee e di accostarsi ad una realtà dalla quale in passato hanno voluto evadere, allontanarsi velocemente per poi avvicinarsi alla distruzione, alla morte.
Con queste due giornate gli ospiti testimonieranno la loro vita in Comunità, portando fuori il loro entusiasmo, le loro difficoltà e le loro vittorie, diffondendo il nome di don Tonino, il suo sogno, il suo progetto, la sua inesauribile voglia di “spendersi” per l’altro, il fratello più sfortunato, il vicino più bisognoso, il dimenticato da Dio.
Le due giornate sono state organizzate con la preziosa collaborazione della Fondazione “Angelo Cesareo” e dell’Associazione “Apuliae Terrae”, entrambe di Ruvo, che hanno coinvolto e garantito la partecipazione libera e gratuita di vari artisti di nota fama e la presenza di artigiani con una mostra dei loro manufatti.
Con questa iniziativa la C.A.S.A., dopo trentadue anni di attività, ha ancora voglia di sfidare le tenebre delle dipendenze, delle perdizioni, delle devianze; ha voglia di gridare la sua maturità, ha voglia di palesare il suo insaziabile bisogno di sentirsi viva e piena di energie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: