Home Commercio LA CLAAI TUTELA I PROPRI ASSOCIATI: LETTERA AL COMUNE SULLA SITUAZIONE DI...

LA CLAAI TUTELA I PROPRI ASSOCIATI: LETTERA AL COMUNE SULLA SITUAZIONE DI PIAZZA CASTELLO

1088

La Claai, in tutela dei propria associati, ha scritto una lettera all’amministrazione comunale in merito ai lavori di riqualificazione di Piazza Matteotti:


“Questa Associazione, vuole sottoporre alla S.V una problematica che è urgente e che si farà più urgente nei mesi a venire. La questione riguarda la riqualificazione della piazza Castello unitamente a piazza F. Cavallotti. Avendo raccolto le lamentele e preoccupazioni di artigiani e commercianti la cui sede è ubicata nella zona da riqualificare, è stata in questi giorni operata una scelta urbanistica a loro avviso azzardata, che ha comportato la chiusura al traffico di entrambe le piazze, con notevole disagio alla viabilità e alla visibilità delle loro attività artigianali e commerciali presenti nella zona.

Sarebbe stato infatti preferibile una chiusura “alternata” delle due piazze: prima l’una e poi l’altra, per garantire il mantenimento di un traffico automobilistico e pedonale adeguato in due delle piazze che rappresentano le arterie principali della zona.

Dato che ciò non è stato effettuato, forse per ingenuità, forse per esigenze legate alle problematiche edilizie, ci troviamo qui a farci portatori di questa missiva di lamentela e richiesta di risarcimento. Le attività artigianali e commerciali della zona stanno infatti registrando un calo di visitatori e di vendite pari fino al 40% dei guadagni medi dei mesi precedenti.

Siamo convinti e speranziosi del fatto che la S.V. non vorrà ignorare questo notevole disagio che numerosi ruvesi artigiani, commercianti e non, stanno riscontrando, e vorranno venir loro incontro nello stabilire un adeguato risarcimento per le perdite economiche che la situazione, che si protrarrà nel tempo, sta già ora e andrà nel futuro a provocare, partendo dai primi provvedimenti, tipo “esenzione dalle tasse locali”.

Nel richiederLe un incontro urgente, unitamente ad altre associazioni di categoria, ringraziamo per l’attenzione accordataci, e inviamo cordiali saluti”.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome