La Bellezza che lega la “Fatuccje” al PUG

Tra il PUG e Brachessin, Umbert Fec’lir, Antonietta la Pannarole e la Fatuccje, volti noti a molti ruvesi e legati a cari, tristi o lieti ricordi,  c’è un legame: la Bellezza.

La Bellezza di una comunità, dei luoghi dove essa opera, ama, si nutre, gioisce, soffre e muore; la Bellezza di un paesaggio che dal sottosuolo al cielo urge di preservare la propria identità, sintesi di storia, quella piccola e quella grande; la Bellezza delle  tradizioni, delle  glorie e delle ferite.

E’ questo il senso della “Charta sulla città e i suoi paesaggi”, redatta dalla Fondazione “Angelo Cesareo” con la consulenza del geologo Vincenzo Jurilli  e consegnata al sindaco Pasquale Chieco in conclusione della terza edizione del recital operistico-strumentale “A nonna Maria – Melodie, battiti d’ali di una rondine”, nella piccola corte del Castello di Melodia lo scorso mercoledì. Madrina dell’evento Dora Marinelli.

(L’articolo prosegue dopo la gallery)

[Best_Wordpress_Gallery id=”177″ gal_title=”Cortile Melodia, concerto III edizione”]

Nelle intenzioni del presidente della Fondazione, Nicola Cesareo, la Charta sarà fruibile ovunque, nei luoghi di ritrovo e soprattutto nelle periferie, quelle lontane e quelle del centro antico, nei luoghi dalla bellezza velata dal tempo e dall’incuria. La Charta, un complesso di linee guida – come quelle da poco presentate in Regione dal governatore Emiliano e da Alfonsino Pisicchio, assessore all’Urbanistica – è un appello alle istituzioni ad approvare un PUG che si radichi nella bellezza, nell’armonico rapporto tra città e campagna dove dalle colline ruvesi si guardi l’agro senza disturbi visivi e dalle campagne si volga lo sguardo sulla città; si radichi nella dignità delle periferie dove vivono gli angeli tanto cari alla Fondazione, gli angeli-ultimi dipinti su formelle di ulivo, gli angeli come  Brachessin, la Fatuccje, con le proprie storie, persone che hanno scritto pagine della narrazione ruvese e fanno parte del patrimonio culturale della città; gli angeli che abitavano negli jusi, nei “gattaruli”, cuocevano pane fragrante nei forni, lavoravano profumate mandorle con mani nodose. Alcuni decidevano, poi, di partire per fare fortuna, ma sempre coi paesaggi aspri e dolci della Murgia ruvese nel cuore.

La Charta è corredata da cinque acquerelli del Maestro Domenico Scarongella, cinque emblemi della storia e del paesaggio rubastino e dalle note dell’ “Inno alla gioia” di Beethoven su testo di Schiller.

Un vibrante e propositivo contributo al PUG, con qualche affondo sulla nuova Piazza Matteotti,  è, quindi, la “Charta” la cui consegna è stata preceduta, come omaggio al genius loci ruvese,  dal concerto “Sognando un giardino delle romanze” con la mezzosoprano Giulia Calfapietro; la soprano Marilena Gaudio; il flautista Vincenzo Mastropirro; il violinista Alfonso Mastrapasqua e il pianista Domenico Bruno. I “Notturni” di Chopin; la “Thaïs” di Massenet; “Casta Diva” cantata dalla sacerdotessa Norma, creatura di Bellini; Bach; Garrett; Händel; Mascagni; Mozart; la “Barcarolle” di Offenbach; Puccini; Rossini; Vavilov autore dell'”Ave Maria di Caccini”; Verdi; Vivaldi: un repertorio noto e meno noto che si armonizzava, “commovendo”, con la penombra del Cortile, appena illuminato da luci azzurre e rosse, come il fuoco, motivo conduttore dei brani di due film d’autore proiettati sulle pietre, La passione di Giovanna d’Arco (La passion de Jeanne d’Arc), muto del 1928 di Carl Theodor Dreyer e Sacrificio (Offret), film del 1986, scritto e diretto da Andrej Tarkovskij, la poesia del cui padre Arsenij, “Morire in levità”, è stata letta da un gruppo di giovani.

La Charta per il PUG sarà presto disponibile sulla pagina Facebook “Charta sulla Città e i suoi paesaggi”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: