La bambina con la valigia. 2G e 3C incontrano le autrici Egea Haffner e Gigliola Alvisi

È iniziato così per me ed Egea un lungo viaggio, emozionante e travolgente, che ci ha portato a conoscerci e a diventare amiche […] Ci vuole coraggio, per raccontare un momento storico che è ancora oggetto di feroci discussioni. Ci vuole fiducia, per aprire lo scrigno dei ricordi familiari e condividerli con i giovani lettori. Ci vuole uno sguardo attento al passato, ma proiettato fermamente nel futuro. Ci vogliono senso, energia, emozione. Ci vuole Egea Haffner”.

Lunedì 5 dicembre le classi IIG e IIIC del plesso Cotugno incontreranno online alle ore 9,30, presso il Museo del Libro-Palazzo Caputi, Egea Haffner e Gigliola Alvisi, autrici del libro “La bambina con la valigia”, Ed Piemme, 2022, oggetto di un percorso a classi aperte, al fine di approfondirne l’aspetto letterario di narrazione autobiografica (2G) e la contestualizzazione storica (3C).

“Nel 1945, quando suo padre scompare, inghiottito nelle spaventose voragini carsiche, Egea è solo una bambina. Ancora non sa che a breve inizierà la sua vita di esule, che la costringerà a lasciare la sua terra e ad affrontare un futuro incerto, prima in Sardegna, poi a Bolzano, accudita da una zia che l’amerà come una figlia. La geografia del cuore di Egea Haffner avrà però sempre i colori, gli odori e i suoni di Pola, la sua città. Ed è una geografia che custodisce la sua storia personale, ma è anche parte della nostra vicenda nazionale: nella sua memoria si riflette il dramma di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo di istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra. Il suo racconto tiene accesa la luce della memoria e si fa simbolo della storia di chiunque ancora oggi sia costretto a lasciare la propria casa”.

L’iniziativa, animata dalle docenti di Lettere Marianna Minafra e Francesca Sorino, è stata fortemente incoraggiata dalla Dirigente Scolastica prof.ssa Rachele De Palma e ha ricevuto il patrocinio del Comune di Ruvo di Puglia e della Biblioteca comunale. A conclusione dell’unità di apprendimento sono state contattate le autrici per un dialogo e una riflessione, ricevendone disponibilità, al fine di approfondire le tematiche storico-letterarie a partire dalle vicende storiche dell’esodo istriano-giuliano-dalmata e gli eccidi, spesso denominati per metonimia, foibe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: