IL TAR CONFERMA: FUORI LONGO E PENDINELLI DAL CONSIGLIO REGIONALE

Il Tar Puglia, a un anno dalle elezioni regionali, ridisegna il Consiglio regionale confermando – dopo una prima sentenza e un ricorso al Consiglio di Stato – la riduzione del premio di maggioranza, con il centrosinistra del presidente Michele Emiliano che passa da 29 a 27 seggi.

Accogliendo i ricorsi di due candidati del centrodestra non eletti, i giudici amministrativi hanno stabilito che al posto di Mario Pendinelli (Popolari con Emiliano) e Peppino Longo (Con), entreranno in Consiglio Antonio Paolo Scalera (La Puglia Domani) e Vito De Palma (Forza Italia).

La sentenza potrebbe essere impugnata dinanzi al Consiglio di Stato.
Il Tar nel dispositivo, le cui motivazioni saranno depositate nei prossimi giorni, non si esprime invece sull’altra questione posta all’attenzione dei giudici, cioè la diversa distribuzione dei seggi tra le liste e le circoscrizioni, che avrebbe fatto perdere al partito dei Popolari con Emiliano un ulteriore seggio assegnato alla provincia Bat, quello di Francesco La Notte, a favore del Partito democratico, con il primo dei non eletti della circoscrizione di Brindisi, Carmelo Grassi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: