Il sindaco Pasquale Chieco: «Abbiate cura del Parco dedicato ad Antonino! E’ luogo di vita e bellezza!»

Una cerimonia sobria è stata l’inaugurazione del Parco della Musica “Antonio Summo – studente, trombettista, sognatore”che si è svolta ieri, in via Falcone e Borsellino, angolo via Terlizzi, alla periferia della città.

Una sobrietà che è stata prologo alla gioia di vivere dei bimbi, i quali si sono “impossessati” delle giostrine dell’area verde, intessendo una musica di risate e strilli di gioia.

Punto di congiunzione tra la mestizia nel ricordare la più giovane delle ventitré vittime del disastro ferroviario sulla tratta Corato-Andria, avvenuto il 12 luglio 2016, e l’inno alla vita cantato dai bambini è stato il discorso del sindaco Pasquale Chieco.

Ritto su una panchina affinché tutti potessero ascoltarlo, circondato dai familiari di Antonino, dai giovani musicisti dell’Apulia’s Musicainsieme, di cui Antonino faceva parte, con voce mesta e ferma ha ricordato il giovanissimo musicista anzi «trombettista, perché so che Antonio ci teneva a essere chiamato così».

«L’intitolazione di un’area verde al nostro giovane concittadino – ha proseguito il primo cittadino – è stata invocata da associazioni, da cittadini: è una dedica che i ruvesi fanno ad Antonio Summo. E’ stato spontaneo aggiungere gli aggettivi “studente, trombettista, sognatore” perché Antonino era uno studente, amava suonare la tromba e, come tutti i ragazzini, aveva dei sogni. Non ho voluto tagliare nastri, ma ho voluto varcare la soglia del Parco con Nicola e Gina perché il Parco deve essere un luogo che unisce, che lega, che non esclude».

Poi rivolto ai genitori di Antonino: «Sono vicino a voi. Le parole non riescono a colmare il grande vuoto. Posso garantirvi che continuerò a sollecitare risposte su cosa è successo quel giorno da chi di dovere affinché sia fatta giustizia».

Il sindaco ha esortato più volte, poi, a rispettare quel luogo pieno di bellezza, dove all’assenza di Antonino farà da contraltare la presenza dei bimbi che lo animeranno: «Abbiatene cura e rispettatelo!».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: