IL RITUALE SI RIPETE: L'ADDIO DEI BIDONI E' SALUTATO DALL'IMMONDIZIA IN VIA D'ABIGNENTI

Il rituale si ripete! Appena l’Asipu provvede alla rimozione dei bidoni, i cittadini reagiscono in malo modo, collocando l’immondizia nel posto in cui erano collocati i cassonetti.

Una nostra utente ci segnala quanto accaduto in via D’Abignenti nella serata di ieri, sottolineando che “il problema sta nell’ignoranza dei cittadini”.

Ancora una volta l’appello è a far sì che Ruvo reagisca nei migliori dei modi alla raccolta differenziata “Porta a porta”, in attesa di eventuali migliorie proposte dall’ente.

5 pensieri riguardo “IL RITUALE SI RIPETE: L'ADDIO DEI BIDONI E' SALUTATO DALL'IMMONDIZIA IN VIA D'ABIGNENTI

  • 19 Dicembre 2015 in 9:14
    Permalink

    Tsk, tsk, non si deve fare così, eh.
    Semmai, andavano lasciati sotto la casa del sindaco.

    Rispondi
  • 19 Dicembre 2015 in 13:20
    Permalink

    Ma vogliamo smetterla di incolpare, continuamente, i cittadini (considerando che ci sono tanti anziani, anche) per giustificare una inadeguata ed inefficiente gestione della “differenziata” da parte di chi è preposto alla cosa pubblica.
    E voi di “Ruvesi.it” basta a dare sempre addosso all’utenza. Massacrate chi la gestisce così vergognosamente, e che ce la fa così odiare.
    Senza considerare che dove ci sono politici e soldi pubblici ogni dubbio sulla bontà della cosa è sempre lecito.

    Rispondi
    • 19 Dicembre 2015 in 14:15
      Permalink

      abbiamo abbondantemente sottolineato l’incapacità di questo sindaco e di questa amministrazione, incapace di gestire una situazione così delicata e altrettanto importante per il futuro ruvese.. ma secondo lei è una giusta risposta gettare ovunque i rifiuti? 50% e 50% la nostra responsabilità!

      Rispondi
  • 19 Dicembre 2015 in 15:36
    Permalink

    Io uscivo di casa alle 7,00 del mattino con varie buste della spazzatura, e differenziavo nei bidoni all’angolo tra Via Solferino e Via Cuvilli. E come me tanti ruvesi. Ora mi costringono a tenere in casa l’immondizia anche per più giorni (carta e vetro anche 15 giorni, l’umido 4 giorni su 7), ed in più mi (ci) batostano con il saldo della TARI. E Lei pensa che la responsabilità sia mia (del cittadino) al 50%?
    Io continuerò sempre a differenziare (lo faccio già da più lustri), ma non biasimo affatto che mostra inciviltà.
    “Chi è causa del suo mal, pianga se stesso”.

    Rispondi
  • 19 Dicembre 2015 in 15:51
    Permalink

    Intanto segnalo che stanotte non è stato ritirato il vetro, nonostante abbia esposto il cassonetto negli orari indicati nel solito posto dove gli altri giorni espongo gli altri rifiuti… Ora me lo devo tenere per altre due settimane a casa. Questo è una VERGOGNA considerato quanto ci fanno pagare di TARI. Richiedo un risarcimento ed una diffida nei confronti di chi esplica il servizio porta a porta (che poi porta a porta non è)

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: