Il 30 giugno l'ultimo minuto durerà 61 secondi

Martedì arriva il minuto più lungo dell’anno. I l 30 giugno, infatti, l’ultimo minuto della giornata, quello tra le 23.59 e mezzanotte, durerà 61 secondi. Questo secondo ‘aggiuntivo’ è necessario per sincronizzare il tempo solare con quello atomico. L’aggiustamento temporale è dovuto alla precisione degli orologi atomici mondiali che scandiscono il tempo e che non si combina perfettamente con l’irregolare ritmo della rotazione della terra.
Il primo aggiustamento temporale, che viene denominato ‘secondo intercalare’ e che viene deciso dall’International Earth Rotation and Refernce Systems Service (Iers), è stato introdotto il 31 dicembre 1971 mentre l’ultimo aggiustamento, prima di quello che avverrà alla fine del mese di giugno, è arrivato il 30 giugno 2012. Il periodo più lungo senza aggiustamenti è stato quello tra il 31 dicembre 1999 e il 31 dicembre 2005. Dal 1972 ad oggi ben 26 secondi sono stati aggiunti.
Anche in questo caso c’è chi si distingue. La Francia, ad esempio, aggiungerà quel secondo supplementare tra l’1.59 e le 2 del mattino del primo luglio.
Fonte Adnkronos

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: