I RUVESI HANNO SCELTO LA PROPRIA CITTA’ PER FESTEGGIARE IL CAPODANNO. MA CHE SPAVENTO NEL CENTRO ANTICO

A vincere è stata l’idea da anni diffusa, soprattutto nei paesi limitrofi, di festeggiare il Capodanno nella propria città. Non era facile per Ruvo di Puglia competere con la tradizione coratina che quest’anno ha scelto Umberto Tozzi per salutare l’anno nuovo e con Terlizzi che ha fatto registrare numeri da record con il concerto dei BoomDaBash.

Eppure l’aria nuova si è respirata nella nostra città con migliaia di giovani ad affollare, a seconda dei propri gusti. Dal Dream al Karibu, da Caffè 79 a Bounce, gestori soddisfatti e tanta gente a divertirsi in maniera sana.

Successone per il “Capodanno in Corso” voluto dal “Dream Bar” in collaborazione con “Easy”: in tanti hanno scelto di salutare il nuovo anno per strada con la musica dei Dj di Ritmo ’80.

15822556_10210736914810224_7345041898365314012_nAl Karibu, tradizione rispettata a tantissima gente ad ascoltare la musica proposta dai dj che si sono alternati in consolle per dare il benvenuto al 2017.

Non sono mancate le note stonate. Diversi, infatti, sono stati i bidoni fatti esplodere. Il caso più complicato da gestire si è verificato nei pressi di Corso Gramsci, dove un gruppo di ragazzini ha lanciato un petardo su un contenitore del vetro.

Approfittando dell’attenzione generale calamitata sul “ring” della città, il centro antico è divenuto luogo ideale per tutti coloro i quali non conoscono cosa significhi divertirsi in maniera sana. L’esplosione di diversi petardi ha causata la rottura di un vetro di una finestra di un appartamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: