Home Sport I DIARI DELLO SPORT: IL DERBY DELLE PRIME VOLTE

I DIARI DELLO SPORT: IL DERBY DELLE PRIME VOLTE

354

Quella di domenica 27 ottobre 2019 verrà ricordata come la serata delle prime volte per la Tecnoswitch Talos Basket Ruvo.


La prima vittoria in trasferta della storia nel sentitissimo derby contro Corato è coincisa con la prima vittoria stagionale in trasferta per la compagine biancoblù, alla prima stagione di ritorno in Serie B dopo un interminabile purgatorio cestistico. Domenica 27 ottobre è diventata, in poche parole, una notte indimenticabile nella storia del basket ruvese.

Una notte impreziosita dalle tantissime difficoltà logistiche e tecniche affrontate da questa squadra, costretta ad allenarsi e a giocare le gare casalinghe lontano da casa, a operare delle acquisizioni in corsa per migliorare il proprio impatto sul campionato, a fare scelte dolorose e, infine, a dover disputare questo derby con meno di 80 tifosi a seguito per ragioni di ordine pubblico.

Esattamente come nei playoff dello scorso anno, Ruvo ha tratto il massimo delle energie dalle proprie difficoltà, mettendo in scena la propria miglior prova difensiva della stagione ed eseguendo con buona dedizione il piano partita di coach Patella, soprattutto a inizio gara.

Anche quando la lucidità offensiva è venuta meno, la vittoria è stata costruita soprattutto grazie a una ritrovata capacità di giocare e pensare come un collettivo. Ruvo ha ripreso la gara andando a rimbalzo difensivo con ferocia nei momenti decisivi, restando concentrata e bassa sulle gambe in difesa, sporcando le linee di passaggio e traendo il meglio da quasi tutti gli uomini scesi in campo.

Insomma, Ruvo ha vinto una gara ruvida, sporca e piena di errori da entrambe le parti riuscendo a venire a capo di diversi difetti strutturali che l’hanno afflitta per tutta la stagione fin qui. E anche questa è una prima volta.

La pallacanestro è pure questo: Ruvo ha portato a casa i due punti e delle certezze ritrovate grazie a una brutta partita che è diventata al contempo bellissima e storica per tutti coloro che vivono e respirano basket a Ruvo.

Perché, si sa, la prima volta non si scorda mai.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome