Home Cronaca I CITTADINI DELLE STRISCE BIANCHE HANNO RAGGIUNTO L’ACCORDO CON IL SINDACO: NEL...

I CITTADINI DELLE STRISCE BIANCHE HANNO RAGGIUNTO L’ACCORDO CON IL SINDACO: NEL PROSSIMO CONSIGLIO COMUNALE SI DISCUTERA’ DELL’ ISTANZA PRESENTATA

888

Un numero importante di cittadini comuni e commercianti, arrabbiati, è sceso in piazza, nel primo pomeriggio di oggi, per manifestare contro il piano parcheggi adottato dall’amministrazione comunale, chiedendo le seguenti cose:

1)Il Diritto alla libera circolazione, che si intende anche come la possibilità di poter avere libero e gratuito accesso ad aree di sosta nelle immediate  prossimità  di quelle a pagamento.  Per immediata prossimità si deve intendere l’anello o la direttrice successivi a quelli a pagamento

2) Per aree di sosta a libero accesso si intendono spazi tali che possano racchiudere 1320 stalli con strisce bianche raccolte in vie o isole e che consentano ai Cittadini di poter usufruire di questi spazi senza alcun addebito.

3)Il Diritto a tutti di poter usufruire di abbonamenti settimanali o mensili che abbiano gli stessi importi sia per i residenti del nucleo antico, che per tutti gli altri cittadini, al fine di garantire il Diritto di Uguaglianza.

4) Che ai residenti del borgo sia data la possibilità di poter usufruire di biciclette ad uso gratuito o qualsiasi altro mezzo con trazione meccanica, per consentirne lo spostamento in tutto l’abitato senza dover altrimenti utilizzare mezzi a motore.

5) Che ai portatori di handicap sia data la possibilità di poter parcheggiare gratuitamente in aree a pagamento senza dover acquistare il ticket, se nel raggio di m.100 non è utilizzabile alcuna area ad Essi riservata.

Stessa gratuità deve essere concessa ai medici del SSN in visita domiciliare. Nella considerazione che un medico in quanto tale non vorrà approfittare in nessun modo del vantaggio ricevuto, allo stesso gli sarà imposto di evidenziare il servizio di visita con apposito cartellino in evidenza sul parabrezza della propria auto e con l’indicazione: ‘medico in visita domiciliare’.

6) Che gli ausiliari del traffico vengano impiegati a sostegno e supporto degli utilizzatori degli stalli, piuttosto che, come kapò, pronti a segnalare anche le più piccole negligenze, certamente frutto di disattenzione, o di mancato riscontro delle attuali disposizioni legate alle aree di sosta a pagamento.

7) Nelle vie dove i marciapiede non supera il metro di larghezza ed in prossimità di attività commerciali o vetrine espositive l’area deve essere sgombra dagli stalli. Altresì in prossimità dei negozi e per almeno un’area che possa contenere uno stallo di sosta, che questa sia gratuita e a disco orario.

Un gruppo in rappresentanza dei manifestanti in piazza, è riuscito a trovare l’accordo con il sindaco Pasquale Chieco per affrontare le problematiche da loro elencate, nel prossimo consiglio comunale.

1 COMMENTO

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome