Il ciclista Giacomo Scardigno: “Ho realizzato il mio piccolo sogno nel cassetto”

Con questa gara – ci ha raccontato il ruvese Giacomo Scardigno – chiudo la mia fantastica stagione. Si è trattato di una gara molto importante che avevo cerchiato in rosso sul calendario per due motivi. Il primo è che quest’anno la Federazione ha scelto questa gara per assegnare il titolo con la maglia di campione regionale Marathon 2021. Il secondo, invece, è perché il 28 aprile 2019 avrei potuto vincere questa stessa gara. Trionfo ostacolato da un problema tecnico alla catena, a 10 km dall’arrivo, che mi ha costretto a correre a piedi fino all’arrivo. Episodio che ha visto finire in fumo i miei sogni.

Questo appuntamento per me era importantissimo e mai avrei pensato di poter fare un bis del genere, ovvero vittoria di tappa e di maglia. Ho realizzato il mio piccolo sogno nel cassetto. 

I miei avversari non mi hanno dato vita facile. Sulla salita più lunga che portava al rifugio del Monte Cornacchia si è decisa tutta la gara. Lì ho staccato tutti e ho gestito il resto della gara cercando di non farmi riprendere. Purtroppo, però, i crampi mi hanno rallentato molto nell’ultimo periodo e il secondo classificato mi ha ripreso a 2 km. In quel momento ho dato tutto quello che avevo e ho staccato dandogli quasi un minuto e arrivando solo arrivo. E’ stata un’emozione unica“.

Il 26 settembre – ha aggiunto – ho partecipato alla 9 colli a Cesenatico. Quest’anno sono partito in prima griglia, viso l’ottimo piazzamento fatto nel 2019. Sono riuscito, quindi, a stare nel gruppo di testa sin dall’inizio. La gara è stata tiratissima sin dai primi km, il livello dei corridori era altissimo ma sono riuscito a stare con loro fino alla terza salita, dove verso la fine un piccolo calo mi ha fatto perdere le loro ruote e quindi ho fatto l’ultimo passo, ovvero quello del famoso Barbotto, insieme al ventesimo gruppo con cui poi ho portato a termine la gara. La manifestazione quest’anno ha contato quasi 12.000 partecipanti di cui 5.500 sul percorso da 130 km e 1.800mt di dislivello. Ho chiuso al 39esimo assoluto. Un risultato per me fantastico“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: