Home Palazzo Avitaja FOCUS SUGLI EMENDAMENTI RELATIVI AL REGOLAMENTO SUL TRASFERIMENTO TEMPORANEO DEL MERCATO

FOCUS SUGLI EMENDAMENTI RELATIVI AL REGOLAMENTO SUL TRASFERIMENTO TEMPORANEO DEL MERCATO

259

Diverse le reazioni susseguitesi alla presentazione e all’approvazione del Regolamento riguardante lo spostamento temporaneo del mercato settimanale nella zona centrale del paese. Tale decisione, infatti, scaturita dalla necessità di consentire l’esecuzione dei lavori di rifacimento del manto stradale di Via Pertini, è stata accolta positivamente dai consiglieri di minoranza e con diverse perplessità da quelli di maggioranza che, tuttavia, hanno votato a favore dell’approvazione proprio in virtù del carattere temporaneo di detto provvedimento.


Pur dichiarandosi sin da subito disposti a votare per l’approvazione del Regolamento in oggetto, rientrando tale trasferimento nel programma politico del centrodestra, i consiglieri di opposizione, eccezion fattasi per Giovanni Mazzone, non hanno mancato di sottolineare alcune problematiche che, tramite la presentazione di ben 12 emendamenti, hanno cercato di di superare.

Il primo di essi, riguardante l’individuazione di una diversa ubicazione dei posteggi riservati agli “alimentaristi” dalla zona di Piazza Dante-Via Isabella Griffi-Via Vannini alla parte finale di Corso A.Jatta, ha ottenuto il parere tecnico contrario del Direttore dell’Area 7, Dott. Salvatore Berardi, il voto favorevole dei 5 consiglieri proponenti e quello contrario degli altri 11 presenti in aula. Tale emendamento è stato, quindi, rigettato.

Il secondo, concernete l’individuazione di un termine massimo di sei mesi oltre il quale allocare l’area mercatale in altra zona rispetto a quella designata dal Regolamento in oggetto, è stato modificato con l’indicazione di un termine pari a 9 mesi. Tale indicazione temporale è stata assunta anche in considerazione del documento di programmazione relativo ai lavori riguardanti Via Pertini, da eseguirsi entro 93 giorni.

Ottenuto il parere tecnico favorevole del Direttore dell’Area 7, Dott. Salvatore Berardi, tale emendamento è stato votato all’unanimità dei consiglieri presenti.

Il terzo, con il quale si chiedeva di stabilire nel D.S.C. (Documento Strategico del Commercio) l’area di ubicazione definitiva, attrezzata e conferme alle normative e prescrizioni vigenti, del mercato settimanale, dopo aver ottenuto il parere tecnico contrario del Direttore dell’Area 7, Dott. Salvatore Berardi, è stato ritirato. Ciò in ragione dell’imminente redazione di tale provvedimento strategico.

Il quarto di essi, con il quale si raccomanda di non occupare l’intersezione di Via Parini/Corso Covour e Via 1° maggio/Via Cimarosa, al fine di consentire un facile accesso e deflusso della circolazione dal Centro Storico e del locale Ospedale, dopo aver ottenuto il parere tecnico contrario del Direttore dell’Area 7, Dott.Salvatore Berardi, ha ottenuto il voto favorevole dei cinque consiglieri propositori, quello contrario degli undici di maggioranza, mentre il consigliere Giovanni Mazzone si è astenuto. Tale emendamento, quindi, è stato rigettato e trasformato in raccomandazione per gli uffici da parte dei consiglieri di maggioranza, al fine di essere inserito nel corpo della delibera finale.

Con la presentazione del quinto emendamento, i consiglieri sottoscrittori hanno previsto un rimborso forfettario o, in alternativa, un’agevolazione per l’utilizzo di zone a pagamento diverse rispetto a quelle di pertinenza in favore dei soggetti possessori di abbonamento per la sosta a pagamento, a causa dell’indisponibilità dei parcheggi circoscritti dalla nuova e temporanea zona mercatale. Tale proposta ha ottenuto il parere tecnico contrario del Direttore dell’Area 7, Dott. Salvatore Berardi, non essendo tale evenienza prevista dal contratto stipulato con l’azienda concessionaria del servizio, con la quale pure si è reso disponibile a interfacciarsi sull’argomento. Anche tale emendamento, ottenuto il voto favorevole dei consiglieri proponenti, cui si sono aggiunti quelli di Giovanni Mazzone, Pina Picciarelli e Francesco Summo, e quello contrario dei restanti consiglieri di maggioranza, è stato trasformato da questi ultimi in una raccomandazione da inserire nella delibera finale.

Allegare al Regolamento, quale parte integrante e sostanziale dello stesso, i verbali degli incontri avvenuti tra la civica Amministrazione e le Associazioni di Categoria, oltre a quelli con i residenti delle zone interessate a detto trasferimento, è il contenuto del sesto emendamento. Tale richiesta in virtù di quanto, con particolare riferimento a tali ultimi incontri, esplicitamente precisato nella Delibera di Giunta n.79 del 18 marzo 2019, in merito all’opportunità di provvedere a “programmare degli incontri con i residenti delle aree interessate al fine di dar corso all’attivazione di processi partecipativi per la decisione da assumere relativamente al trasferimento temporaneo del mercato”. E, tuttavia, come chiarito a più riprese dal Sindaco Chieco e dall’Assessora Di Bisceglie, tale percorso partecipativo con i residenti della zona mercatale indicata nel Regolamento non si è potuto intraprendere stante l’impossibilità di convocare assemblee pubbliche, in ossequio alle disposizioni dettate in materia di contenimento della diffusione del Covid-19 ancora in atto.

Dopo aver ottenuto il parere tecnico favorevole del Direttore dell’Area 7, Dott. Salvatore Berardi, l’emendamento in oggetto è stato rigettato, con il voto favorevole dei cinque consiglieri propositori e quello contrario degli altri dodici.

Il settimo emendamento, riguardante l’apposizione (un’ora prima dell’apertura del mercato) e la rimozione (entro un’ora dalla chiusura dello stesso) dei bagni chimici posizionati nella zona mercatale, in ossequio alle prescrizioni di carattere igienico-sanitario rilasciate dalla competente ASL, ha ottenuto il parere tecnico favorevole del Direttore dell’Area 7, Dott. Salvatore Berardi. Lo stesso, tuttavia, è stato rigettato. A votare a favore, infatti, sono stati i cinque consiglieri proponenti, cui si è aggiunto anche Giovanni Mazzone. Voto contrario, di contro, è stato espresso dai consiglieri di maggioranza che, tuttavia, hanno trasformato tale emendamento in una raccomandazione da inserire nella delibera finale.

Stesso esito anche per l’ottavo emendamento avente ad oggetto la pulizia e l’efficace lavaggio delle strade di tutta l’area, attraverso il gestore della raccolta e smaltimento dei rifiuti urbani, vista la contiguità della zona designata a strade centralissime e a monumenti importanti della città. Anche tale provvedimento è stato, quindi, trasformato in raccomandazione dai consiglieri di maggioranza.

Il nono emendamento, il quale prevede di allegare al Regolamento le Convenzioni stipulate tra l’Amministrazione comunale e i singoli esercenti di pubblici esercizi per la messa a disposizione e la fruizione di servici igienici, previo parere favorevole dei competenti Servizi del Dipartimento di Prevenzione della ASL, ha ottenuto il parere tecnico contrario del Direttore dell’Area 7, Dott. Salvatore Berardi, il voto favorevole dei cinque consiglieri proponenti e quello contrario dei restanti. Anch’esso è stato trasformato in raccomandazione da inserire nel corpo della delibera da parte dei consiglieri di maggioranza, salvo l’ottenimento del parere favorevole dei competenti Servizi del Dipartimento di Prevenzione della ASL.

Allegare al Regolamento il Piano di Sicurezza relativo all’intera area mercatale è il contenuto del decimo emendamento, il quale ha ottenuto il parere tecnico contrario del Direttore dell’Area 7, Dott, Salvatore Berardi, il voto favorevole dei cinque consiglieri proponenti e quello contrario dei restanti 12.

Con l’undicesimo emendamento presentato dai sopracitati consiglieri, gli stessi hanno chiesto di prevedere la possibilità di mettere a disposizione dei cittadini che vogliano raggiungere il centro della città un bus navetta, anche in considerazione delle politiche ambientali auspicate dall’amministrazione. Tale richiesta ha ottenuto il parere tecnico contrario del Direttore dell’Area 7, Dott. Salvatore Berardi, il voto favorevole dei consiglieri proponenti e quello contrario degli undici presenti in aula. Anche in questo caso, l’emendamento è stato trasformato in raccomandazione da inserire nel corpo della delibera da parte dei consiglieri di maggioranza.

Con l’ultimo emendamento presentato, i consiglieri Damiano Binetti, Piero Paparella, Mariatiziana Rutigliani, Orazio Saulle e Antonella Paparella hanno chiesto di verificare se tale spostamento possa richiedere, allo stato, il rispetto di ulteriori prescrizioni e indicazioni anti-contagio aggiuntive rispetto a quelle prospettate nel periodo Anti-Covid e non considerate, quindi, nella redazione del Regolamento in oggetto. A tal riguardo, sia il Sindaco che il Direttore dell’Area 7, Dott. Salvatore Berardi, hanno rassicurato che, attraverso l’adozione di singoli provvedimenti, l’Amministrazione si attiene e si conforma a quelle che sono le prescrizioni impartite, a livello nazionale e regionale, in virtù dell’evolversi della situazione epidemiologica.

L’emendamento, avendo ottenuto il voto favorevole dei cinque consiglieri proponenti e quello contrario degli altri presenti in aula, è stato, così, rigettato.

Terminati gli emendamenti presentati dalle forze di opposizione, è stata la volta di quelli sottoscritti dalla maggioranza.

Il primo di essi, atto ad impedire il regolare svolgimento del mercato settimanale nelle giornate del 1 maggio, 25 aprile e 2 giugno, pur con il parere contrario del Direttore dell’Area 7, Dott. Salvatore Berardi, è stato approvato con dieci voti favorevoli e sei contrari.

Con il secondo, invece, si è voluto precisare che la cartografia allegata al Regolamento debba ritenersi meramente indicativa, potendo essere la stessa modificata in ordine alla specifica ubicazione degli stalli a seguito della adozione del piano di sicurezza e/o di altre esigenze che dovessero emergere in fase applicativa. L’emendamento in parola, quindi, sottoposto a votazione, è stato approvato, pur esprimendo i consiglieri di minoranza voto contrario, in ragion del fatto che tutti i parei tecnici sono stati espressi sulla base della piantina attualmente agli atti.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome