EPPUR SI MUOVE: OTTIMA BE BOARD A CAMPOBASSO. DOPPIO VANTAGGIO SPRECATO

Malgrado le tante peripezie dell’ultimo periodo, la Be Board Futsal Ruvo tira fuori gli artigli e malgrado le rotazioni limitate, per poco non mette a posto le cose espugnando il campo di Campobasso.

Gara divertente che lascia l’amaro in bocca ai ruvesi per un doppio vantaggio sprecato e un punto che sta anche stretto alla formazione di mister Tedone.

Nell’ultima gara del 2016, il 4-4 finale serve comunque a muovere la classifica e a distanziare le inseguitrici, Manfredonia e Capurso sempre più agguerrite nella rincorsa alla salvezza.

Dalle cronache di Campobasso, ripercorriamo l’evolversi del match.

L’avvio sorride alla Chaminade che – dopo cinque minuti – è già sul 2-0. Al 4’ sugli sviluppi di un calcio piazzato dal limite Pescolla pesca sul palo lungo Pizzuto per l’1-0, Poi Marro, un minuto dopo, va via sull’out sinistro e supera De Leo.
Ma il Ruvo sa come rispondere presente, uscendo alla distanza ed approfittando di una disattenzione difensiva dei campobassani con Ciliberti che supera Al Assuad, dopo aver superato due difensori rossoblù, una volta messo in movimento da Falco. Sempre i pugliesi impegnano l’estremo di casa sia al 10’ che al 15’, prologo al pari realizzato da Falco. Al 16’ ci provano i padroni di casa con Marro che, servito da Bagnoli, viene stoppato da De Leo. Che, poco dopo, disinnesca il tiro di Bagoli con Pizzuto che prende la respinta ma colpisce involontariamente il compagno Ruscica (vanificando così la chance). Al 17’ Ciliberti fa doppietta siglando il sorpasso pugliese superando Al Assuad con un tocco sottomisura.
I campobassani però non ci stanno ed hanno una ghiotta occasione per il pari con Ruscica che, azionato da Marro, supera anche De Leo, ma trova il capitano ospite Bucci pronto a salvare. Il Ruvo avrebbe l’opportunità di andare anche sul +2 con un tiro libero di Mazzone, che però Al Assuad salva, così come poco dopo fa togliendo dal sette una conclusione di Ciliberi (nel mezzo a provarci, senza fortuna, è Pescolla).
Il ritorno dagli spogliatoi premia gli ospiti che al 22’ fanno 4-2 con Falco, stavolta, a fare doppietta dopo una bella palla servitagli da Mazzone. Marro al 24’ dà l’illusione del -1. Che si materializza però al 34’ quando Bagnoli bagna il suo esordio con un gol sfruttando l’assist di Pescolla, dopo che, in precedenza, Cavaliere (32’) aveva colpito la traversa e gli ospiti al 33’ si erano ritrovati in inferiorità per il rosso a Ciliberti per somma di ammonizioni. Ma il pareggio è nell’aria: al 37’ Bagnoli prova la conclusione, ma Forini stoppa il tiro con il braccio: secondo giallo ed espulsione per il pugliese. Rigore per la Chaminade che pareggia i conti con Pescolla e, di fatto, con quest’episodio scorre la parola fine sul match.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: