Disastro Ferrotramviaria: saltata Commissione d'inchiesta per assenza di Emiliano e ritardo di Giannini

Ieri non ha avuto luogo la Commissione parlamentare d’inchiesta sugli infortuni sul lavoro, in cui si sarebbe dovuto parlare del disastro ferroviario dello scorso 12 luglio a causa dell’assenza del governatore della Puglia, Michele Emiliano,  e il ritardo dell’assessore regionale ai trasporti, Giovanni Giannini.

A comunicarlo, in una nota, la senatrice democratica Camilla Fabbri, presidentessa della commissione parlamentare:

«In tarda mattinata, ci è stata data comunicazione dell’assenza del presidente Emiliano per altri impegni sopravvenuti, confermando la disponibilità all’audizione del solo assessore Giannini. A causa del grave ritardo dello stesso, però, sono stata costretta a procedere alla sospensione e al rinvio della audizione, in segno di rispetto verso la materia trattata e il lavoro dei colleghi commissari.

Riconvocheremo a breve il presidente Emiliano, nella speranza che, dopo aver avanzato richiesta di audizione per un mese e mezzo, ci fornisca finalmente la sua disponibilità ad essere ascoltato, tenendo conto della delicatezza dell’indagine».

«La Commissione, che pochi giorni dopo il tragico incidente si è recata in missione istituzionale presso il luogo del disastro, si è assunta infatti l’impegno, in primis nei confronti dei familiari delle vittime, di lavorare per contribuire ad arrivare, quanto prima, all’accertamento delle cause e delle responsabilità di una tragedia che ha visto morire 23 persone».

Giannini ha motivato il ritardo con queste parole: «La Regione Puglia era presente all’audizione con l’assessore ai Trasporti e il Direttore di Dipartimento Ing. Barbara Valenzano. Il ritardo è stato dovuto a una pioggia violenta e improvvisa che ha colpito Roma. Siamo arrivati, con la direttrice di Dipartimento Barbara Valenzano intorno alle 14.45 in via degli Staderari 4 e non a palazzo Madama come ci era stato precedentemente comunicato».

«Preciso che avevamo comunicato alla segreteria della senatrice Fabbri il ritardo dovuto alle condizioni meteo che hanno rallentato gli spostamenti. La presidentessa Fabbri ci ha fatti entrare, ma preliminarmente ha dichiarato che non ci avrebbe sentiti sia perché il presidente Emiliano non era presente, sia a causa del ritardo» si legge nella nota a firma dell’assessore Giannini.

«Siamo comunque riusciti a consegnare due CD-ROM contenenti tutti gli atti, con migliaia di pagine per tutti gli approfondimenti necessari. Sono stato assessore ai Trasporti anche nel precedente governo e per questa ragione il presidente mi ha delegato  a intervenire in audizione in quanto informato su tutta la vicenda in modo più compiuto dello stesso presidente. Questa la ragione della delega al sottoscritto e all’ing. Valenzano».

«Rimaniamo a disposizione  della presidentessa Fabbri se avrà ancora necessità di sentirci a integrazione del materiale che le è stato oggi consegnato».

Il governatore Emiliano, invece, era sì a Roma ma nella sua agenda erano previsti altri impegni istituzionali quali l’incontro con  il presidente della regione Basilicata e con il presidente della commissione bilancio della camera Francesco Boccia.

(Fonte Lo Stradone)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: