DI VOGLIA E COL SESTO UOMO IN CAMPO: CASERTA VA KO

La difesa verace della Tecnoswitch, la volontà della Juvecaserta di non mollare mai sono solo alcune delle componenti che hanno reso intensa e spettacolare la sfida della prima giornata di ritorno tra i ruvesi e i campani. Vittoria della Tecnoswitch che, con il punteggio di 62-56, tiene ancorato in alto il nome della città, radicato al primo posto della graduatoria. Il tutto prima della parantesi di Coppa Italia, atteso dall’intero ambiente, di mercoledì prossimo quando Ruvo e Faenza torneranno a guardarsi da vicino. Primi venti minuti di intensità fisica notevole: parte meglio la squadra ospite che raggiunge il + 5 quasi a ridosso della sirena che sancisce la chiusura del primo quarto. I due coach cambiano molto, con cambi continui per consentire a tutti di entrare in partita. Coach Campanella ha il compito di sostituire l’infortunato Diomede e lo fa mettendo mano a tutte le sue opzioni. Il pubblico spinge e al rientro in campo, parziale di 10-0 della Tecnoswitch con tanto di Burini e Toniato nel tabellino. Solito lavoro straordinario di Ammanato, in doppia doppia anche stasera, capace di creare vantaggi per i suoi compagni. Forse la più bella Tecnoswitch della stagione per crescità, maturità, capacità di esaltare il compagno più vicino. Non molla Caserta che ricuce ancora con un controbreak di 7-0 mostrando un Drigo in versione “top”. C’è tanto di Toniato che di fisico trascina i suoi o di Burini che di testa guida il gruppo. Tecnoswitch che all’intervallo ci va sul +5 e che svolta la gara in avvio di terzo periodo raggiungendo rapidamente la doppia cifra di vantaggio con la tripla di Ammannato 38-28 al 22′. Gara che scivola via senza troppe pretese, con la Tecnoswitch che mette in mostra l’ottimo Arnaldo capace di esaltare i suoi nuovi tifosi con due bombe dall’angolo preziose. I biancoazzurri cominciano gli ultimi 5′ con 15 punti di vantaggio, 59-44 sempre con l’appoggio del solito capitano. Ha lottato, ha spremuto tutti e tutto, ma alla fine un pò la squadra ne risente consentendo a Caserta di rientrare in partita. A trascinare la squadra di coach Luise è Drigo che infila otto dei nove punti con i quali la Juvecaserta rientra in partita. E’ meno tre con il numero otto casertano che fa saltare il banco a 38” dalla conclusione sul 59-56. Gli ospiti pasticciano e a chiudere la contesa ci pensa una bomba di Tommaso Gatto che di voglia chiude i giochi. Adesso mercoledì alle 21.00 squadra nuovamente in campo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: