Dalla luce all’austerità, “IlSedente” racconta il soffitto dipinto della Cattedrale di Ruvo di Puglia tra storia, memorie e ipotesi

Indagare le vicende locali è una necessità, in questi tempi frenetici e distratti, per conservare e custodire la memoria della bellezza e dell’arte della nostra città. Parte da questo assunto l’idea della collana “Storie in Breve” del Sedente. Una raccolta organica di storie piccole, minori, ma che raccontano una storia più grande, quella del nostro meridione, in un connubio fatto di parallelismi, percorsi condivisi e asimmetrie.
Dopo aver raccontato i culti per il Santissimo Salvatore, per la Madonna del Pozzo e per le “Madonne di famiglia” della chiesa di Sant’Angelo e dopo un necessario resoconto su epidemie e riti interrotti in tempi di pandemia, si passa, oggi, al monumento principale della città di Ruvo di Puglia, la Cattedrale, indagandone la bellezza perduta del soffitto dipinto.
L’opera, di cui sono circolate negli anni alcune foto parziali, torna oggi alla sua complessità grazie a un lavoro archivistico, fotografico e iconografico di ricostruzione di quanto perduto nei restauri dell’inizio del Novecento.
La bellezza barocca, ritenuta per troppo tempo “bruttezza”, riprende così il suo posto nella memoria della città per tramandare ai posteri le idee e le emozioni di uomini e donne che dalla metà del Settecento hanno rivolto le loro preghiere al cielo, incrociando lo sguardo severo e accogliente di uomini santi e angeli magnifici.
L’opera è stata curata nella sua complessità, storica e grafica, da Francesco Lauciello, studioso delle vicende patrie e curatore del portale ilSedente insieme a sua moglie Teresa. L’autore ha all’attivo diversi studi sulla città di Ruvo di Puglia, sui suoi monumenti e sulle sue tradizioni editi in collane della Pro Loco di Ruvo di Puglia, del Centro Studi Cultura et Memoria e sulla rivista ilRubastino.
Il volume, in un agile formato tascabile, è interamente illustrato ed è disponibile presso la Pro Loco di Ruvo di Puglia o richiedendolo direttamente alla redazione del Sedente all’indirizzo email: redazione@ilsedente.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: