Dai comparti C e F al “Tedone”, sintesi di un Consiglio Comunale fiume

Commercio, arte, ambiente , salute, edilizia sono alcune delle aree tematiche su cui si è incentrato il question time dell’opposizione  e di Puglia Popolare nel Consiglio Comunale di lunedì scorso.

Il consigliere Antonello Paparella (Forza Italia) invoca la regolamentazione del commercio nelle aree pubbliche: quando sarà pronto il documento di valutazione strategica? Nelle more della sua redazione perché non far rivivere la delibera n. 38 del 2010?

Il sindaco Pasquale Chieco, con delega alle attività produttive e nel direttivo dell’Associazione “Vivo a Ruvo”, assicura che tra qualche settimana sarà pronta la bozza del documento di valutazione strategica, avendo inizio la seconda fase di attivazione del DUC.

Il consigliere Giovanni Mazzone (Puglia Popolare)invoca l’anticipazione di casa sui fitti.

La consigliera Mariatiziana Rutigliani (Forza Italia), dopo aver fatto notare l’opportunità che lo scanno di Puglia Popolare sia fisicamente separato dagli altri, sollecita il primo cittadino a provvedere alla situazione degli immobili fatiscenti di viale Cristoforo Colombo: solo una palazzina è stata oggetto di interventi, ma le altre? Tra l’altro ha fatto richiesta di accesso agli atti il 5 luglio 2018 e non ha ricevuto alcuna risposta.  Richiede, inoltre, informazioni sullo situazione “Flamma Ardens”. Per quanto concerne il contratto stipulato con la Medihospes, la società che gestisce la RSA “Maddalena Spada” chiede se è stato raggiunto il numero minimo di ospiti requisito necessario per il pagamento del canone di concessione. Il primo cittadino assicura che la RSA accoglie venti ospiti per cui la Medihospes paga il canone.

La consigliera prosegue facendo notare come nel Palazzetto dello Sport di Viale Colombo gli impianti di riscaldamento non assicurino una confortevole permanenza e come non ci siano gli adeguati controlli da parte della Ruvo Servizi srl. L’assessora Monica Filograno, con delega allo sport, assicura che sono stati fatti sopralluoghi.

Delucidazioni sugli orari di apertura del Museo Jatta, spesso chiuso per carenza di personale – considerevole danno per l’immagine di Ruvo di Puglia Città d’Arte – e sui lavori di restauro dello stesso sono state chieste dalla consigliera.

Criticità sul funzionamento del SUAP e l’invocazione al primo cittadino di farsi portavoce di un ordine del giorno alla Regione Puglia per l’immediata ricostruzione del Fondo per l’Ospedale del Nord Barese ( “sono tra i sostenitori dell’Ospedale del Nord Barese e credo che, al di là delle appartenenze politiche, dovremmo fare un lavoro orizzontale” spiega Chieco) concludono le interrogazioni di Rutigliani.

Il consigliere Damiano Binetti (Un’altra IDeA per Ruvo) chiede delucidazioni sull’isotopoNa-22 o Sodio 22 trovato nel carico di rifiuti trasportati dall’autocompattatore ASIPU proveniente da Ruvo di Puglia verso l’impianto di trattamento dei residui solidi urbani di Conversano. Il consigliere Mario Paparella (PD) con delega al Decoro e Sicurezza Urbana rassicura che l’isotopo è decaduto e tuttavia si informerà sui lavori della Magistratura.

Il consigliere Orazio Saulle (Forza Italia) chiede al primo cittadino di fare controlli sulla consuetudine degli ausiliari del traffico preposti al controllo delle aree blu di fotografare le targhe degli autoveicoli “colti in flagranza di infrazione” e inviarli al Comando della Polizia Municipale: per il consigliere è un abuso di potere.

A proposito della macchia di umidità comparsa sul soffitto della Sala Pertini di Palazzo Avitaja, il primo cittadino spiega che non è dovuta a infiltrazioni scaturenti dai lavori di manutenzione, eseguiti a regola d’arte, ma dal cattivo posizionamento di fascette seguenti ai lavori di ripristino di antenne e ripetitori a cura di un’azienda. Le fascette e il guano di volatili ha creato  una massa che ha impedito il corretto deflusso dell’acqua piovana, causando le infiltrazioni. Per questo motivo agirà contro l’azienda. E qui Chieco si lascia andare a un amaro sfogo sugli oneri che incombono sui sindaci che devono far quadrare i bilanci. Quelli del Sud, poi, sono ancora più penalizzati essendo costretti a ricorrere ai Fondi Strutturali dell’UE mentre quelli ordinari sono facilmente concessi ai Comuni del Nord Italia.

Per quanto riguarda la mancata partecipazione alla cerimonia della “Giornata del Ricordo”, lo scorso 10 febbraio, il primo cittadino assicura che non ci sono motivi di carattere politico.

Si passa alla discussione dell’ordine del giorno.

I verbali delle assise consiliari del 26 e 29 novembre 2018 e del 14 dicembre 2018 sono approvati all’unanimità. Approvato a maggioranza il verbale della seduta del 20 dicembre 2018.

Il punto 5 odg. riguarda l’adozione e l’aggiornamento del Piano Triennale per la prevenzione della corruzione per il periodo 2019/2021 e del Piano Triennale per la Trasparenza e l’integrità per il periodo 2019/2021.  Nella relazione il  segretario generale Maurizio Moscara  illustra i piani e auspica che nel 2020 sia istituita una Consulta di cittadini e associazioni che contribuisca a redigere il Piano Anticorruzione. Il Piano, emendato su proposta dell’opposizione, passa con 12 voti favorevoli e 5 contrari.

Il punto 6 odg riguarda la variante al PRG – modifica alle perimetrazioni dei comparti C e F. Lo scopo, come spiega Nicola Giordano, assessore alle Politiche Urbanistiche,  è quello di sbloccare le autorizzazioni edilizie nei comparti. Il lavoro di riorganizzazione della lottizzazione in nuovi “subcomparti”  è stato affidato all’architetto Francesca Sorricaro, dirigente dell’Area 5, la quale ha assicurato che proprio grazie alla vigenza del nuovo Regolamento Edilizio Comunale, è possibile avviare questo percorso in modo autonomo rispetto al procedimento penale in corso in cui sono coinvolti tecnici e dirigenti.  Una circostanza che lascia perplessa l’opposizione la quale invita a una maggiore cautela (il punto sarà oggetto di approfondimento). La variante al PRG è approvata con 11 voti favorevoli; 5 contrari e un astenuto (Giovanni Mazzone).

 Il punto 7 odg è ritirato.

E’ approvato e diventa immediatamente esecutivo all’unanimità, con l’emendamento presentato dal consigliere Mazzone di Puglia Popolare, il nuovo Regolamento Generale delle Entrate Tributarie Comunali (punto 8 odg).

Il punto 9 odg è ritirato.

E’ ritirato, non senza polemiche, per una futura riproposizione  il punto 10 odg riguardante la modifica al Regolamento Comunale che disciplina il rilascio delle concessioni e permessi di costruire relativi alle plance pubblicitarie” presentato dal consigliere Giovanni Mazzone.

Il punto 11 odg, presentato dai cinque consiglieri di opposizione, riguarda il piano di dimensionamento scolastico regionale 2019/2020 che ha comportato, con la DGR del 21 dicembre 2018,  la duplicazione di indirizzo scientifico nel Liceo Sylos-Fiore di Terlizzi. Una situazione sconcertante considerando che alla Città Metropolitana (allora Provincia di Bari), con delibera C.C. n. 34 del 12 luglio 2009 sono stati ceduti, per la cifra simbolica di 2,50 euro al metro quadro, suoli  destinati all’ampliamento della struttura. Cosa ne è dei suoli. Alla fine il Consiglio Comunale, all’unanimità, delega il sindaco, l’assessora alla Pubblica Istruzione Filograno, e la II Commissione Consiliare Permanente  ad adottare le iniziative più opportune (revoca in autotutela, ricorso al TAR o al Capo dello Stato) per far revocare la delibera di Giunta Regionale del 21 dicembre (il punto sarà oggetto di approfondimento in un articolo).

La discussione degli altri punti all’odg è rinviata alla prossima assise. Il Consiglio Comunale si scioglie alle 21.16.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: