Da Ruvo di Puglia a Rabat per amore dei bambini: la storia della cooperante Daniela Ciliberti!

Viso solare, occhi vivaci e un amore sconfinato per i bimbi ai quali dedica la sua vita.

E’ Daniela Ciliberti, cooperante ruvese che vive e lavora a Rabat, in Marocco, quale referente dell’ Aibi (Associazione Amici dei Bambini) che si occupa di minori orfani o abbandonati dal 1992.

Daniela è stata scelta dall’Unicef Marocco come membro della delegazione marocchina delle associazioni civili dedicate all’ infanzia che ha partecipato alla Conferenza Regionale dei Paesi Arabi sul ruolo delle associazioni civili nella realizzazione dell’Agenda 2030 sullo sviluppo sostenibile. La conferenza si è svolta il 20 e 21 aprile 2016 a Doha in Qatar ed è stata organizzata da UNDP (United Nations Development Programme) Libano.

Durante la Conferenza, Daniela ha coordinato la Piattaforma dell’Infanzia in Marocco.

Ella è orgogliosa e commossa per essere stata scelta dall’Unicef perché questo è stato un segno tangibile della stima che l’organizzazione mondiale a tutela dell’infanzia accorda all’operato dell’Aibi.

Quando ho ricevuto l’email ho pensato fosse uno scherzo, e ho dovuto leggerla per tre volte per capire che era tutto vero. Ero emozionata ed incredula per quello che stava per succedere, così ho contattato Malika, capo dell’Ufficio Protezione dell’ Infanzia, che mi ha spiegato di essere stata contattata direttamente dalla Rappresentante di UNDP Marocco, che a sua volta ha ricevuto il mio nome da Unicef Marocco, per inviare una piccola rappresentanza di associazioni della società civile marocchina”. Chiosa poi “Stiamo raggiungendo ottimi risultati in Marocco. Ce lo meritiamo!”.

Grandi traguardi in Marocco e non solo.

L’Aibi, infatti,  è un’associazione molto attiva che dal 2006 ha avviato anche misure di sostegno adeguate alla personalità ed esigenze di ogni bambino accolto nelle strutture in cui essa opera.

M.A.R.O.C.C.O., acronimo di Mamme attive nella riabilitazione, orientamento e coinvolgimento nelle comunità, ne è un esempio.  Progetto attivato  da Amici dei Bambini, in partenariato con l’associazione Ovci -La nostra famiglia e finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia, mira a formare le mamme e le educatrici magrebine che si occupano di bambini diversamente abili. E’ partito a giugno 2015  e si concluderà a giugno 2016.

Questa è una delle tante attività svolte dall’ Aibi a cui l’umanità, l’allegria e la competenza di Daniela Ciliberti daranno certamente il loro contributo.

(La foto in evidenza ritrae Daniela Ciliberti, al centro, durante l’incontro con Emma Bonino, all’ Ambasciata Italiana a Rabat , l’11 aprile 2014).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: