Consiglio Comunale, via libera alla proposta di conciliazione per il comparto C

Dopo il consueto question time in cui il sindaco Pasquale Chieco ha annunciato la proposizione dell’istanza di revoca della delibera di Giunta Regionale del 21 dicembre 2018 sulla concessione dell’indirizzo scientifico al Liceo Sylos Fiore di Terlizzi, il Consiglio Comunale di lunedì scorso ha inizio con l’esame del punto 10 odg, relativo alla proposta conciliativa giudiziale ex art. 185 c.p.c. sui giudizi civili nn. 6821/2014 e 6813/2014 – Cooperative Azzurra, Casa Moderna, Prima Casa e Città Ideale del comparto “C” contro il Comune di Ruvo di Puglia.

La consigliera Mariatiziana Rutigliani (Forza Italia), sottolineando le perplessità di tutta l’opposizione di centrodestra a fronte anche di errori formali che fanno infuriare il consigliere Damiano Binetti (Un’altra IDeA per Ruvo) per la superficialità con cui sono redatti gli atti tanto che abbandona l’aula per protesta,  chiede di approfondire la materia soprattutto perché la proposta conciliativa determina un minor flusso di entrate nelle casse comunali. Inoltre invoca il parere del Collegio dei Revisori dei Conti che se è necessario quando le proposte conciliative determinano un maggiore flusso di entrata erariale vale soprattutto nel caso contrario.

La consigliera di maggioranza Pina Picciarelli (App Dem) invita a considerare la bontà dell’operazione e a non fossilizzarsi sui tecnicismi. Sulla stessa lunghezza d’onda l’intervento della consigliera Lia Caldarola (Sinistra Ruvese): è una ipotesi conciliativa che darebbe luogo a una transazione apportatrice di serenità per le famiglie delle cooperative; garantirebbe la certezza delle somme versate e quindi rimpinguirebbe il bilancio comunale.  L’opposizione, tuttavia, per voce del consigliere Antonello Paparella (Forza Italia) dichiara voto negativo. Il punto passa con 9 voti favorevoli e 5 contrari dei consiglieri Piero Paparella (Noi con l’Italia), dei consiglieri Rutigliani, Paparella e Orazio Saulle (Forza Italia) e del consigliere Giovanni Mazzone (Puglia Popolare).

Il verbale di seduta del Consiglio Comunale del 25 gennaio scorso è approvato all’unanimità.

La SANB è al centro dell’ordine del giorno presentato dai cinque consiglieri di opposizione. Dopo l’excursus fatto dal consigliere Paparella (Noi con l’Italia) in cui si sottolinea ancora una volta l’inconsistenza di un progetto che non ha mai avuto inizio tanto che è è stata prevista la liquidazione della società come risulta da verbale del 29 gennaio scorso, il consigliere di maggioranza Mario Paparella (PD) annuncia che il 7 febbraio si è svolta una riunione tra i cinque Comuni dell’ARO che fanno parte della SANB (Ruvo di Puglia, Corato, Molfetta, Terlizzi, Bitonto). All’unanimità è stato deciso di ricapitalizzare il capitale sociale; che Ruvo di Puglia, Bitonto e Terlizzi potranno conferire unità immobiliare e mezzi; che potranno confluire anche le società in house dei Comuni di Molfetta e Corato (ASIPU) e che i tecnici presenteranno il Piano Industriale aggiornato.  L’alternativa alla SANB, chiosa il primo cittadino, è la gara pubblica che, attuata negli altri ARO, si è rivelata più costosa.

Passa con 10 voti favorevoli e 5 contrari l’aggiornamento del compenso al Collegio dei revisori dei conti.

Si giunge alla discussione delle quattro mozioni presentate dai consiglieri di opposizione tese  a ricomporre le anomalie del Piano Sosta a Pagamento (la discussione sarà oggetto di approfondimento in articolo dedicato). E’ presente anche Salvatore Berardi, Comandante della Polizia Municipale di Ruvo di Puglia.  Le quattro mozioni sono respinte con 4 voti favorevoli e 10 contrari.

La discussione dei punti residui è rinviata al prossimo consiglio.

L’assise si scioglie alle 21.50.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati nei nostri sistemi.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi
error: Content is protected !!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: