Home Attualità CONSIGLIO COMUNALE DEL 6 FEBBRAIO: FOCUS SUI PRELIMINARI

CONSIGLIO COMUNALE DEL 6 FEBBRAIO: FOCUS SUI PRELIMINARI

153

Giovedì 6 febbraio, presso la Pinacoteca Comunale di Ruvo di Puglia, si è tenuto il Consiglio Comunale in sessione straordinaria.

Prima dell’inizio dei lavori, sono state affrontate alcune questioni preliminari.

Il primo ad intervenire è stato il Consigliere d’opposizione Damiano Binetti il quale ha chiesto se fosse stata trasmessa alla Corte dei Conti la delibera di Consiglio Comunale n. 91/2019 del 23.12.2019, avente ad oggetto: “ratifica della delibera di Giunta Comunale n.325 del 23.10.2019, variazione al bilancio di previsione finanziaria 2019/2021 art. 175 comma 4”. In caso affermativo, il predetto Consigliere  ha chiesto di avere sia la ricevuta di avvenuta consegna sia quella di trasmissione della delibera. A tal riguardo, il Presidente Scardigno ha asserito di aver già dato mandato agli uffici di trasmettere tale delibera e che le ricevute richieste saranno recuperate e fornite al richiedente.

Binetti è tornato, poi, a sottolineare la situazione delle lampade a pavimento di Piazza Dante che, nonostante la sollecitazione fatta agli uffici in data 25 novembre 2019, continuano ad esser spente. Rilevato anche il problema riguardante il parco di Via Minghetti, lì dove vi è la presenza di un cavo telefonico che trapassa gli alberi, il cui peso sta esercitando pressione sul palo della pubblica illuminazione. Al fine di evitare spiacevoli inconvenienti, è stato sollecitato, pertanto, un intervento da parte degli uffici. Stessa richiesta anche per un albero presente all’interno della Scuola Media D. Cotugno, non integro ormai da oltre un mese. Il Consigliere, infine, è tornato a chiedere nuovamente l’intervento degli uffici per l’istallazione di una rampa d’accesso per i diversamente abili da collocare sull’estramurale.

E’ stata, poi, la volta del Consigliere d’opposizione Piero Paparella il quale ha chiesto al Sindaco Chieco delucidazioni in merito al continuo stop and go dei lavori riguardanti il cantiere delle case popolari di via Pertini. Nello specifico, è stato chiesto il motivo per il quale, ormai da diversi giorni, i lavori in parola sono fermi.

Paparella ha portato all’attenzione del Consiglio anche due segnalazione riguardanti i rifiuti: la prima attinente un cumulo presente in una strada perpendicolare a Via Nelson Mandela e adiacente a via Terlizzi e l’altro in un terreno sito in Via Maria Callas. In particolare, essendo quest’ultimo di proprietà privata, gli operatori ASIPU non possono intervenire sullo stesso. Pertanto, è stato chiesto, qualora vi fossero i presupposti, di emettere un’ordinanza con la quale disporre la bonifica dell’area e, eventualmente, l’installazione di una recinzione. In merito a ciò, il Sindaco ha comunicato che l’amministrazione si è già attivata.

Il predetto Consigliere ha rappresentato, inoltre, che in via dalla Chiesa, nella zona industriale, è ceduto gran parte del manto stradale oggetto, qualche tempo fa, di lavori di rifacimento. E’ stata evidenziata la necessità di risistemare il tutto anche in virtù di quanto avviene nelle giornate di pioggia allorché vengono a crearsi delle fasce importante di acqua che non consentono l’attraversamento a piedi.

Infine, perplessità sono state espresse rispetto ai lavori in esecuzione in questi giorni sull’estramurale. In particolare, è stato evidenziato che nei pressi della rotatoria di via Terlizzi si sta verificando, in determinate ore del giorno, un fenomeno di incolonnamento in entrambe le direzioni. L’impressione è che sia la rotatoria sia la corsia di arrivo alla stessa siano strette. Ci si è chiesti, pertanto, se una valutazione in tale senso sia stata effettuata dagli uffici in sede di progettazione o anche in quella di esecuzione. E’ stato richiesto, pertanto, un approfondimento tecnico.

La risposta del primo cittadino non si è fatta attendere. Quest’ultimo ha specificato, infatti, che è più che ovvio che, allo stato, si formino degli incolonnamenti dal momento che su detta via è presente un cantiere. Ha rassicurato, quindi, che non vi è assolutamente alcun problema progettuale.

A prendere la parola è stata, poi, la Consigliera Mariatiziana Rutigliani la quale ha sottolineato lo stato in cui versano alcuni parchi della nostra città. Ed invero, nella villetta prospiciente via Ricci è stata evidenziata la presenza di siringhe, a parco Mennea cestini divelti, nella Pineta diversi rami rimasti sulla sede stradale.

Inoltre, la Rutigliani ha asserito che molti cittadini hanno richiesto di dar seguito alla delibera approvata in Consiglio Comunale lo scorso 22 maggio 2019 con la quale è stata riconosciuta la possibilità di trasformazione del diritto superficie in  quello proprietà, dietro corrispettivo statuito con transazione, per la  cooperativa “casa ridente”. Il Sindaco, sul punto, ha riferito che, pur essendo molti i soci, diversi sono gli atti giuntali già adottati.

In conclusione, è stata sollecita, tramite il Presidente, la risposta ad una serie di richieste di accesso agli atti indirizzate sia all’ufficio tecnico, per ciò che concerne i lavori in corso sull’estramurale, sia all’ufficio ragioneria rimaste, sinora, prive di riscontro.

Infine, è intervenuto il Consigliere Antonello Paparella il quale è tornato a chiedere copia della transazione  sottoscritta dal Comune di Ruvo di Puglia e l’ASL e riguardante fondi che la seconda avrebbe dovuto versare in favore della prima.

Terminate le questioni preliminari, si è passato alla discussione dei punti all’ordine del giorno.

 

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome