Home Politica CONSIGLIO COMUNALE DEL 21 MAGGIO: FOCUS SUI PRELIMINARI E AGGIORNAMENTO SULLA SITUAZIONE...

CONSIGLIO COMUNALE DEL 21 MAGGIO: FOCUS SUI PRELIMINARI E AGGIORNAMENTO SULLA SITUAZIONE EPIDEMIOLOGICA

590
CONSIGLIO COMUNALE IN VIDEOCHAT

Si è tenuta nella giornata di giovedì 21 maggio la sessione straordinaria del Consiglio Comunale, così come previsto dall’Art.13, comma 2 del relativo Regolamento. La seduta, così come indicato nel Decreto del Presidente del Consiglio prot. n.8266 del 15 aprile 2020, si è tenuta in videoconferenza.


Effettuato l’appello dei presenti, si è proceduto ad affrontare alcune questioni preliminari.

A prendere la parola per primo è stato il consigliere Giovanni Mazzone il quale ha colto l’occasione per complimentarsi con il Corpo di Polizia Locale per la gestione e la professionalità dimostrata durante la cosiddetta fase 1 e 2 dell’emergenza Coronavirus. Complimenti anche per gli agenti di Polizia Locale che in data 18 maggio hanno prontamente rintracciato un uomo andriese denunciato per aver compiuto atti osceni dinanzi a due minorenni. Il consigliere, pertanto, ha proposto che in virtù dell’art.54 del Regolamento del Corpo di Polizia Locale approvato lo scorso febbraio fosse riconosciuto un encomio agli agenti intervenuti in quest’ultimo episodio e un elogio a tutto il Comando di Polizia per il lavoro svolto durante l’emergenza sanitaria. Entrambe le proposte sono stata accolte di buon grado dal Sindaco Chieco che ha proposto, inoltre, di estendere l’elogio anche al Corpo dei Carabinieri.

Il consigliere in parola è tornato, poi, a sollecitare l’intervento su alcune segnalazioni effettuate già in occasione dell’ultimo Consiglio Comunale. La prima di esse riguarda la mancanza di segnaletica in Via Caduti di Tutte le Guerre, in entrambe le estremità della strada, la seconda inerisce Via Professor Vincenzo Lorusso e Vico I Monsignor Taccone dove la presenza di grandi cumuli di terra sul manto stradale, oltre alla solita erba da rimuovere, rendono difficoltoso il transito della autovetture, infine, la terza, concerne l’area comunale sita in Via Fenicia la quale, versando in una condizione di totale degrado, necessità di un’urgente pulizia.

Inoltre, Mazzone ha sollecitato il Sindaco ad intervenire per il ripristino del manto stradale in diverse strade di compagne gravemente colpite dalla copiosa pioggia caduta il giorno 20 maggio nel nostro territorio.

A tal proposito, il primo cittadino ha affermato di essersi già attivato presentando un’istanza al Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, per richiedere il sostegno economico della Protezione Civile per riparare i gravi danni cagionati dal maltempo. Il Sindaco ha, altresì, rassicurato che gli interventi saranno prontamente realizzati e che, tuttavia, è necessario che si attivi un processo di velocizzazione della burocrazia che lo stesso ha definito “paralizzante”. Allo stato, ha ribadito, vi sono circa 300.000,00 Euro destinati ai lavori di viabilità di campagna che risultano essere bloccati. Richieste di velocizzazione delle procedure sono pervenute anche dall’ANCI, specie in una situazione complessa come quella attuale che necessita di risposte pronte ed immediate.

Infine, il consigliere Mazzone ha chiesto delucidazioni in merito alla questione concernente il Liceo Linguistico Guido D’Arezzo dove, a causa di problemi legati ad inadempimenti contrattuali da parte dell’ente che gestisce il Liceo in parola e di una relativa procedura di sfratto, vi è il concreto pericolo che i ragazzi frequentanti il quinto anno non riescano a svolgere regolarmente gli esami di stato e a concludere, di tal guisa, l’anno scolastico. Il primo cittadino, pur riservandosi di acquisire la relativa documentazione per il prossimo consiglio comunale, in modo da rendere edotti anche gli altri consiglieri su tale situazione, ha rassicurato che l’amministrazione comunale si sta impegnando per garantire agli studenti almeno di portare a termine l’anno scolastico.

E’ intervenuto, poi, il consigliere d’opposizione Piero Paparella il quale ha chiesto se, vista la prossima riattivazione delle attività sportive, si è provveduto o si dovrà provvedere alla sanificazione degli ambienti che l’Amministrazione Comunale mette a disposizione delle associazioni sportive. Risposta affermativa è pervenuta dal Sindaco Chieco il quale, tuttavia, ha evidenziato che, essendo state tali strutture chiuse per tutto questo periodo, non dovrebbero esserci assolutamente rischi.

Paparella, inoltre, ha chiesto se fosse possibile un intervento dell’Amministrazione comunale atto a sollecitare l’ASL per la ripresa del regolare svolgimento delle attività presso il presidio ospedaliero della nostra città. Il Sindaco Chieco si è detto subito disponibile a contattare nelle prossime ore il Direttore Generale.

Infine, in merito alla delibera di Giunta pubblicata sull’albo pretorio con la quale si è dato mandato al Sindaco di intervenire in assemblea soci della SAMB per l’acquisto di rami di azienda, il consigliere in parola ha affermato di nutrire dubbi in merito alla procedura seguita. In particolare, lo stesso ha chiesto se tale atto fosse di competenza della Giunta o del Consiglio Comunale, anche in virtù del fatto che nella delibera in oggetto non è espresso nessun parere di carattere contabile da parte del revisore dei conti. Il Sindaco ha rappresentato di essersi posto il medesimo interrogativo e che, tuttavia, conferme sull’esattezza della procedura seguita gli sono pervenute dai funzionari. L’oggetto della deliberazione, ha spiegato, è già identificato nel piano industriale, attraverso la cessione del ramo d’azienda si acquisisce, di fatto, la licenza per il trasporto che permette di iniziare effettivamente l’attività. Inoltre, Chieco ha sottolineato che anche gli altri enti comunali hanno agito nello stesso modo.

A prendere la parola è stato, poi, il consigliere Antonello Paparella il quale ha ricordato di avere presentato una istanza prima dell’emergenza legata al Covid-19 con la quale si chiedeva una ispezione/visita al teatro comunale. Tale richiesta, pertanto, previo permesso del direttore dei lavori, è stata reiterata.

Infine, il consigliere Damiano Binetti ha chiesto al Sindaco se vi fossero degli aggiornamenti in merito al quadro epidemiologico di Ruvo di Puglia.

Il primo cittadino, a tal proposito, ha rappresentato che, al momento, sia in base alle comunicazioni ricevute della Prefettura sia a quelle rilasciate dalla ASL, il numero di attualmente positivi nel nostro paese è di 17 persone. Anche l’ultimo caso accertato, ha specificato, è legato alla vicenda del cluster autodenunciato che, allo stato, risulta esser stato ben delimitato e per il quale non sembra possano esserci evoluzioni significative. Chieco ha specificato, altresì, che allo stesso non risultano ulteriori situazioni di contagio e che molti di essi sono risalenti nel tempo ma non ancora negativizzati. Il primo cittadino ha parlato di una situazione sotto controllo e ben monitorata, frutto della nuova fase di approccio al Covid-19 che consiste nel fatto che per ogni contagio accertato vengono sottoposti a tampone anche i contatti più vicini, seppur asintomatici. Chieco è tornato, inoltre, sulla necessità di isolare coloro i quali spandono notizie false con scenari del tutto inesistenti, come quello che vedeva la nostra città zona rossa. L’invito è quello di denunciare tali persone che diffondono allarme sociale.

A tal proposito è intervenuto il consigliere di opposizione Piero Paparella il quale ha sottolineato che tale situazione di incertezza nella popolazione in merito al numero dei contagi è generata anche dalla diffusione del bollettino giornaliero emesso dalla Regione Puglia che, da ieri, colloca il nostro paese nella fascia tra i 21 e i 50 contagi.

Il Sindaco ha affermato che, pur perfettamente consapevole della discordanza delle informazioni che giungono ai cittadini, le uniche comunicazione ufficiali in merito alla situazione epidemiologica gli giungono dalla Prefettura ed è su queste che si base per fornire i relativi aggiornamenti ai cittadini.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome