Home Palazzo Avitaja CON IL COORDINAMENTO DI RUVO DI PUGLIA SI È INSEDIATA LA RETE...

CON IL COORDINAMENTO DI RUVO DI PUGLIA SI È INSEDIATA LA RETE TERRITORIALE ANTIVIOLENZA DELL’AMBITO CORATO-RUVO-TERLIZZI

310

Si è insediato questa mattina sotto il coordinamento del Comune di Ruvo di Puglia, il Tavolo di coordinamento della Rete Territoriale Antiviolenza dell’Ambito Corato-Ruvo-Terlizzi.


Alla riunione presso la Sala Consiliare del Municipio di Corato, hanno partecipato, oltre ai rappresentanti dei tre Comuni dell’ambito, anche il Dott. Giovanni Vaira della Procura di Trani, il Dott. Alessio Coccioli della Procura di Bari, i delegati di forze dell’ordine, asl e numerosi altri soggetti istituzionali competenti nella prevenzione e nel contrasto alla violenza maschile contro donne e minori e nella protezione delle vittime di violenza.

L’ambito Corato-Ruvo-Terlizzi è tra i primi in Puglia ad attivare questo percorso che potrà contare sul tutoraggio della Dottoressa Rosy Paparella, già Garante per la Regione Puglia per i Diritti dei Minori.

L’obiettivo è quello di organizzare in un unico protocollo condiviso l’attività dei soggetti che, a diverso titolo partecipano all’impegnativo lavoro di gestione dei percorsi di emancipazione delle donne e dei minori vittima di violenza domestica.

Il Tavolo si propone anche di attivare forme di collaborazione con forze dell’ordine e magistratura secondo quanto previsto dalla nuova  Legge n. 69 del 19 Luglio 2019 cosiddetta “Codice Rosso”.

“Si è trattato – ha detto Monica Montaruli, assessora alle Politiche Sociali di Ruvo di Puglia – di un incontro molto positivo che ha messo in evidenza l’enorme lavoro da fare e il grande ritardo di coordinamento e di condivisione che abbiamo in questo terreno, ma anche la determinazione di tutti a impegnarsi in modo concreto e le tante preziose professionalità che questo ambito può mettere a disposizione.

Ringrazio l’equipe d’ambito “Abuso e Maltrattamento” e il centro antiviolenza “Riscoprirsi” per aver sostenuto l’avvio di questo tavolo e per avere individuato una personalità dalle rinomate competenze come la Dottoressa Rosy Paparella come supporto al nostro lavoro.

L’Amministrazione di Ruvo si è resa disponibile a coordinare le attività del tavolo, consapevoli come siamo che per operare una tutela efficace nei confronti delle vittime è fondamentale lavorare in sinergia andando tutti nella stessa direzione.”

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome