Home Religione COMINCIATO IL TRIDUO IN ONORE DI SAN ROCCO. IL PROGRAMMA DELLA FESTA

COMINCIATO IL TRIDUO IN ONORE DI SAN ROCCO. IL PROGRAMMA DELLA FESTA

433

Con la Celebrazione Eucaristica di ieri sera è cominciato il triduo in onore di San Rocco, copatrono della città e festeggiato presso la chiesa omonima.


La Confraternita Opera Pia San Rocco ha comunicato sulla sua pagina facebook il programma della festa a San Rocco dedicata e che sarà celebrata domenica 16 agosto nel pieno rispetto delle norme anti-covid.

Ore 08.30 Celebrazione Eucaristica con benedizione del Pane.
Ore 09.00 Giro per le vie della città della Bassa Musica “L’ Armonia Molfettese”.
Ore 10.00 Celebrazione Eucaristica.
Ore 11.30 Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta da S.E.Mons.Domenico Cornacchia, Vescovo Diocesano.
Ore 19.30 Solenne Celebrazione Eucaristica; al termine sul sagrato della Chiesa, Benedizione dei Cani.
In serata giro per le vie principali della città del concerto bandistico “N.Cassano”.
Si prega di dare ampia divulgazione.

Ricordiamo inoltre ai fedeli tutti,che sarà possibile partecipare alle Celebrazioni Eucaristiche, rispettando le norme stilate dalla CEI Conferenza Episcopale Italiana e dal Governo Italiano, in merito al contenimento Covid-19.
Pertanto, si dovrà obbligatoriamente indossare la mascherina protettiva ed occupare i posti assegnati in chiesa, mantenendo cosi’ il dovuto distanziamento.

1 COMMENTO

  1. Solo un consiglio al Vescovo eccellenza Domenico Cornacchia: benedire i cani non è necessario, i cani sono intelligenti se vengono educati da persone educate; consigliamo di benedire i proprietari dei cani che riteniamo ne abbiamo bisogno per essere civili e responsabili, che i cani non sono dei giocattoli che si regalano ai bambini oppure agli adulti infantili, i cani, oppure altri animali, sono un dono del SIGNORE ma con esigenze e trattamenti particolar. Qualcuno dice che sono come i figli; se un figlio lo portiamo col guinzaglio, lo lasciamo solo in casa, lo condizioniamo alle nostre esigenze egoistiche, è meglio lasciarli liberi, quella è la loro vita: LIBERTA’.

Lascia una risposta:

Per favore inserisci il tuo commento!
Il tuo nome